I gruppi Speleologici Montagna Pistoiese e Versilia puliscono l’Antro del Corchia nell’ambito di “Puliamo il Buio” con l’iniziativa “Scarburo 2019”

 

Si svolgerà domenica 8 settembre la giornata “Operazione Scarburo 2019” nell’ambito dell’iniziativa di pulizia ambientale “Puliamo il buio”, l’equivalente in grotta della giornata internazionale “Puliamo il Mondo”: una giornata intersezionale aperta a tutti gli speleologi iscritti CAI ed SSI con tessera validità di iscrizione 2019, promossa dal Gruppo Speleologico della Montagna Pistoiese e dal Gruppo Speleologico Archeologico Versilia. Come già avvenuto nella scorsa edizione si effettuerà la pulizia di alcune zone ipogee, della grotta Antro del Corchia, rimuovendo spazzatura lasciata nel corso di anni di frequentazione degli speleologi. Seguirà la produzione di un video che testimonierà l’evento e avrà lo scopo di sensibilizzare ad una maggiore attenzione all’ambiente e una maggiore collaborazione fra sezioni. Si vuole sensibilizzare gli amanti della grotta ad evitare qualsiasi danno all’ambiente carsico e alle risorse idriche nello spirito degli utenti ed amanti della montagna.

Puliamo il Buio – iniziativa della Società Speleologica Italiana giunta alla tredicesima edizione – vuole portare una luce nel buio e segnalare in modo puntuale e dettagliato le situazioni di rischio e indicare le possibili soluzioni.  L’iniziativa è ormai legata da collaborazione a Puliamo il Mondo e si propone di pulire un ambiente che si vuole conservare più possibile incontaminato, perché chi ama davvero la grotta, evita di lasciare rifiuti.

 

 

 

 

 

Alla fine sbicchierata tutti assieme per festeggiare la giornata.

“L’Amministrazione Comunale di Stazzema”, commenta l’assessore all’Ambiente Alessio Tovani, “è lieta di accogliere e appoggia pienamente questa iniziativa che si colloca all’interno del programma di Musica Underground che si svolgerà il 21 settembre. Oltre alla valenza ambientale, vi è quella di valorizzazione del territorio e della ricchezza nascosta dalle nostre montagne che è un tesoro infinito che abbiamo il dovere di far conoscere ma anche di mantenere nei suoi delicati equilibri. L’Amministrazione di Stazzema c’è e vuole partecipare in modo attivo, ringraziando tutti i soggetti come la Cooperativa Condomini e la Società che gestisce lo sviluppo turistico delle grotte, la Cooperativa Sviluppo e Futuro di Levigliani per il supporto all’iniziativa”.

 

Share