I GRUPPI DI MAGGIORANZA HANNO ISCRITTO UN ORDINE DEL GIORNO AL CONSIGLIO COMUNALE SULLA NECESSITA’ DI RENDERE SOCIALMENTE SOSTENIBILE LA TRANSIZIONE ECOLOGICA

CAPANNORI – I gruppi di maggioranza hanno iscritto un ordine del giorno al consiglio comunale in merito alla sempre più importante necessità di rendere socialmente sostenibile la transizione ecologica, necessità sempre più palese vista anche la recente notizia di ulteriori spropositati aumenti delle bollette del gas e dell’energia elettrica.

E’ evidente come l’andamento dei prezzi di gas ed energia elettrica dallo scorso luglio sia in costante aumento, fino ad assumere i livelli eccezionali di oggi. Siamo infatti nella fase di ripartenza dopo il difficile momento vissuto a causa della pandemia ed è necessario limitare il terribile impatto che i rincari delle materie prime hanno sulla ripresa, poiché questi stanno andando a ripercuotersi direttamente su tutti i consumatori, siano questi famiglie o imprese – sostengono i gruppi di maggioranza”-.

Nel documento si sostiene che per rendere gli investimenti verdi socialmente sostenibili serve indirizzarli massivamente nelle nostre città e che i sindaci devono avere un ruolo cruciale, mettendo in campo programmi di efficientamento degli edifici comunali, collaborando con altri enti pubblici per rendere il trasporto pubblico locale più sicuro e più accessibile ed aumentare il verde nelle aree più industrializzate riducendo così l’inquinamento nelle zone più degradate e meno vivibili essendo evidente che tener conto da una parte della difficoltà e dei costi delle materie prime e dall’altra capire quali siano le priorità per la transizione ecologica, con quali attori e dove indirizzare gli investimenti siano tutte scelte politiche che possono acuire le disuguaglianze o sanarle.

L’ordine del giorno evidenzia inoltre che il superbonus 110% rappresenta una grande possibilità per riqualificare gli immobili del nostro territorio che rischia di essere vanificata dal rincaro dei materiali da costruzione e della difficoltà di reperimento, problematica già segnalata dai costruttori edili dell’ANCE, unitamente alla preoccupazione che un aumento indiscriminato delle materie prime da costruzione comprimerà ulteriormente i bilanci delle imprese già falcidiate da un anno di pandemia con ripercussione che potrebbero riguardare anche i progetti del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza su tutto il territorio nazionale.

L’ordine del giorno chiede al sindaco di attivarsi per portare la voce e le esigenze dei cittadini a livello nazionale, come già ha fatto in altre occasioni, e di mostrare il bisogno che le politiche e gli investimenti della transizione ecologica siano equi e socialmente sostenibili, essendo necessario che questi creino impiego per i più fragili del mondo del lavoro come i giovani, le donne ed i disoccupati e che migliorino la qualità dell’aria delle città e noi della Piana lo sappiamo, affinché la transizione non sia a beneficio di pochi e che il costo maggiore non venga messo sulle spalle dei cittadini meno abbienti. Il documento sottoscritto dalla maggioranza in consiglio comunale chiede inoltre al primo cittadino di farsi portavoce presso le istituzioni superiori affinché si estenda il bonus luce e gas a fronte del maggiore sforzo economico richiesto alle famiglie, mediante l’ampliamento delle soglie Isee di accesso alle agevolazioni tariffarie e che si attivino per bloccare l’aumento delle bollette di gas e elettricità anche nel primo trimestre 2022 aumentando gli investimenti sulle energie rinnovabili ed, infine, di istituire uno sportello destinato al supporto al cittadino per l’ecobonus e tutte le altre future agevolazioni e contributi della transizione ecologica.

Share