I giovani rapper della Scuola Media E. Pea, sul palco delle Scuderie per la fase conclusiva del progetto europeo  I.COM
A poche settimane dall’inizio dell’anno scolastico, venerdì 15 ottobre, gli studenti della 2A e della 2E della media Enrico Pea, si sono esibiti sul palco delle Scuderie Granducali di Seravezza, davanti ai compagni, insegnanti e genitori per la fase conclusiva del progetto europeo I.COM. Un’opportunità che si è potuta concretizzare anche grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Seravezza, al dirigente  e agli insegnati  che fin da subito hanno capito la valenza del progetto e si sono resi disponibili per includerlo nei propri programmi.
L’incontro è stato anche l’occasione per affrontare, in modo leggero,  temi importanti quali l’integrazione, il superamento degli stereotipi e dei luoghi comuni nei confronti degli “stranieri” e più in generale il superamento delle differenze…  Tra i vari interventi è stato presentato anche  il “Dossier per le scuole”: una sorta di guida pratica per gli insegnanti  con suggermenti ed esercizi per affrontare i temi già citati, attraverso giochi ed  esercitazioni pratiche. Il “Dossier” potrà essere scaricato dal sito della Fondazione Terre Medicee, dalla sezione Progetti/progetto europeo ICOM.

Una grande soddisfazione per tutti, poter vedere ed ascoltare dal vivo i giovanissimi rapper, che hanno interpretato i tre brani da loro scritti  durante lo scorso anno scolastico, sotto la guida degli animatori Luca Barsottelli e Mirtilla Pedrini, che hanno dato vita ai workshop in classe, conclusi con la registrazione della prima canzone a scuola, e la registrazione degli altri due brani presso la sala d’incisione della  DMS School di Montignoso. Proprio nel corso dell’evento, a tutti i ragazzi è stato consegnato il CD musicale, frutto del progetto.

Il progetto I.COM ha coinvolto circa duecento giovani di sette Paesi europei (Italia, Spagna, Belgio, Cipro, Malta, Repubblica Ceca, Irlanda), grazie al finanziamento della Commissione Europea; inoltre, tutti coloro che vi hanno preso parte saranno lieti di apprendere che è entrato a far parte degli otto progetti  selezionati dalla OCSE “l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa” per il progetto  E_MINDFUL,   con l’obiettivo di fornire una guida di “buone pratiche” da distribuire a livello europeo, basata prevalentemente sulle esperienze già realizzate e riguardante una metodologia di comunicazione innovativa e più efficace sulla problematica della migrazione.

Giunto ormai alla conclusione, il prossimo ed ultimo step del progetto I-COM è previsto per la mattina del  prossimo 26 ottobre, presso le Scuderie Granducali di Seravezza. Per l’occasione sarà indetta una conferenza stampa, che si svolgerà in presenza e in collegamento streaming tramite la piattaforma Zoom,  con tutti i prtners europei che hanno preso parte al progetto e i loro addetti stampa, per la presentazione finale dei laboratori e del progetto.
Per l’occasione sarà presente una delegazione di Malta, che ha deciso di presenziare alla confernza di persona invece che on-line,  come scelto dalla maggior parte dei partners stranieri.

Sarà possibile seguire la conferenza e tutti gli interventi grazie al servizio di traduzione simultanea.

Cogliamo l’occasione per invitari tutti corrispondenti stampa dei giornali e delle TV locali,  nonché gli enti, le associazioni, gli insegnanti  interessati a conoscere il progetto e il suo percorso.

Share