I FAVOLOSI  FUNGHI DELLA GARFAGNANA SOTT’OLIO

22552522_1417850328314209_2365092336427160471_n
Si scelgono i funghi piccoli, sani, oppure grossi ma fatti a pezzi, si puliscono con un panno umido dopo aver tolto i residui di terriccio con un coltellino e uno spazzolino con le setole dure, non si lavano assolutamente.
Si prepara una soluzione di acqua e aceto buono in parti uguali, quando bolle buttateci dentro i funghi, cuocete per tre minuti, scolateli, stendeteli su un panno bianco, asciugateli, lasciateli riposare una notte, trascorso questo tempo metteteli nei barattoli assieme a aglio intero, nepitella, chicchi di pepe, in alcuni paesi mettono rosmarino o alloro al posto della nepitella.
Chiudete ermeticamente e teneteli in luogo asciutto e al buio, la stessa ricetta è valida per fare altri tipi di funghi come pioppini, chiodini, galletti, champignon coltivati, pinaroli o pinacci, misti di rosselle pinacci mazze di tamburo ……eccetera eccetera.
E POI UNA VOLTA APERTO IL VASETTO  UMMMM….. MAMMA MIA CHE ROBA
ricetta di ezio lucchesi

 

Share