Emergenza coronavirus: i cittadini di Forte dei Marmi che risiedono nelle vicinanze del supermercato Coop di via Emilia possono rifornirsi lì di generi alimentari

Se per un cittadino di Forte dei Marmi il supermercato Coop posto sulla via Emilia, nel Comune di Seravezza, risulta più vicino alla propria abitazione rispetto ad altro supermercato del Forte, quel cittadino può legittimamente rifornirsi di generi alimentari al supermercato Coop.

 

Il chiarimento arriva dal sindaco Riccardo Tarabella. «Non si tratta di una mia concessione, ma di una specifica previsione delle misure governative anti coronavirus», spiega il primo cittadino di Seravezza. «La norma è chiara e consente di oltrepassare il confine comunale quando ricorrono queste condizioni di necessità. I cittadini che invece hanno supermercati più vicini all’interno del loro territorio comunale dovranno rifornirsi in quei negozi.

 

Non avrei pensato di dover fare questa precisazione, ma mi vedo costretto, rendendomi conto che gli elementi di certezza che ho voluto dare ai clienti della Coop residenti nel Comune limitrofo sono stati male interpretati. Non mi diverto affatto a dire alle persone del comprensorio quali sono le regole. Ma in questa occasione devo. I numeri relativi alla propagazione del virus in Versilia ci impongono – a Seravezza forse più che ad ogni altra realtà – di intervenire con una certa chiarezza».

Il sindaco Tarabella annuncia che verrà attuato un monitoraggio di alcuni giorni sulle presenze nel supermercato Coop riaperto proprio questa mattina e sulla capacità dell’azienda di ben gestire i flussi dei clienti, dopodiché valuterà il da farsi con il collega di Forte dei Marmi.

«L’incendio che alcune settimane fa ha danneggiato e costretto alla chiusura il negozio di via Emilia ha originato una grave sospensione del servizio», aggiunge Tarabella. «La riapertura ristabilisce adesso un equilibrio nella distribuzione della clientela nei vari punti vendita del nostro territorio. Confido in una diminuzione delle code ai supermercati. Ho parlato nei giorni scorsi con i dirigenti dell’azienda e ho avuto conferma della loro massima professionalità nel far rispettare le norme di sicurezza. Ai responsabili e agli operatori del punto vendita auguro buon lavoro da parte di tutta la nostra cittadinanza».

Share