I CAVALIERI DEL TAU IN TRASFERTA IN AUSTRIA PER UNA RIEVOCAZIONE MEDIEVALECavalieri del Tau_Austria_2Cavalieri del Tau_Austria_3

ALTOPASCIO, 7 agosto 2018 Impegno europeo per l’associazione Cavalieri del Tau di Altopascio che, nei giorni scorsi, ha partecipato a una manifestazione di rievocazione/ricostruzione storica nel borgo di Puchberg am Schneeberg, località di montagna della bassa Austria, a 70 chilometri da Vienna. Qui, da oltre quindici anni e a cadenza biennale, all’interno di un castello si ritrovano gruppi di ‘Living History’ del XIII secolo austriaci, tedeschi e italiani. Riservato a poche e qualificate compagini, l’evento promuove lo scambio delle esperienze in ambito rievocativo e favorisce la crescita qualitativa dei partecipanti.

Una soddisfazione vera e propria, espressa anche da Rita Minolfi, presidente dei Cavalieri del Tau. «La presenza di Altopascio alla kermesse di Puchberg non è per niente scontata – spiega – Possono partecipare solo gruppi altamente qualificati e per noi è la dimostrazione del fatto che gli sforzi sostenuti negli ultimi anni hanno portato la nostra associazione ai massimi livelli in campo rievocativo. Siamo quindi molto fieri di rappresentare l’Italia, a conferma della bontà del lavoro di ricerca e sperimentazione portato avanti con costanza e dedizione, di cui Altopascio Medievale, uno degli eventi più importanti del panorama rievocativo/ricostruttivo italiano, che organizziamo da oltre quindici anni nell’ambito del Luglio Altopascese, è la punta di diamante. Un evento che anche quest’anno è stato attraversato da tanti visitatori, grazie anche alle nuove attività incentrate sul tema “Crociati e pellegrini”, tra cui la ricostruzione di una tappa del pellegrinaggio da Altopascio verso Roma in abiti duecenteschi, attraversando la riserva naturale del Lago di Sibolla».

Share