#Coronavirus:  143 casi positivi nell’Asl Toscana nord ovest. Continuano anche le vaccinazioni anti-Covid

6 gennaio 2021  Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 6 gennaio, sono 143.

 

APUANE:  7 casi

Carrara 5, Massa 1, Montignoso 1;

 

LUNIGIANA: 8 casi

Aulla 2, Fivizzano 5, Villafranca in Lunigiana 1;

 

PIANA DI LUCCA:  28 casi

Capannori 5, Lucca 19, Pescaglia 2, Porcari 2;

 

VALLE DEL SERCHIO:   7 casi

Bagni di Lucca 1, Castelnuovo di Garfagnana 1, Minucciano 1, Pieve Fosciana 4;

 

PISA:  27 casi  

Cascina 9, Crespina Lorenzana 1, Pisa 16, San Giuliano Terme 1;

 

ALTA VAL DI CECINA VAL D’ERA:  10 casi

Casciana Terme Lari 2, Montecatini Val di Cecina 1, Ponsacco 1, Pontedera 4,  Santa Maria a Monte 2;

 

LIVORNO:  24 casi

Collesalvetti 1, Livorno 23;

 

VALLI ETRUSCHE:  8 casi

Cecina 4, Rosignano Marittimo 4;

 

ELBA:  12 casi

Campo nell’Elba 3, Porto Azzurro 1, Portoferraio 7, Rio 1;

 

VERSILIA:  12 casi

Camaiore 5, Viareggio 7.

 

guariti ad oggi (6 gennaio) su tutto il territorio aziendale sono 38.329 (+178 rispetto a ieri).

 

Si sono registrati 11 decessi di persone residenti nel territorio aziendale: uomo di 91 anni dell’ambito territoriale di Lucca;  donna di 58  anni, uomo di 75 anni, uomo di 88 anni, donna di 80 anni e uomo di 79 anni dell’ambito di Pisa;  uomo di 57 anni, uomo di 78 anni, uomo di 90 anni, donna di 75 anni e donna di 83 anni  dell’ambito della Versilia.

Si ribadisce che spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti, spesso, di persone che avevano già patologie concomitanti.

 

Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 292 (ieri erano 303), di cui  30 (ieri 25) in Terapia intensiva.

All’ospedale di Livorno 55 i ricoverati, di cui 4 in Terapia intensiva.

All’ospedale di Lucca 47 i ricoverati, di cui 6 in Terapia intensiva.

All’ospedale Apuane 55 ricoverati, di cui 12 in Terapia intensiva.

All’ospedale Versilia 87 ricoverati, di cui 4 in Terapia intensiva.

All’ospedale di Pontedera 23 ricoverati, di cui 1 in Terapia intensiva.

All’ospedale di Cecina 23 i ricoverati, di cui 3 in Terapia intensiva.

All’ospedale di Barga 2 i ricoverati.

 

Dal monitoraggio giornaliero, infine, su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest, ad oggi (6 gennaio) sono 7.679 (490 rispetto a ieri) le persone in quarantena perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

 

Per ciò che concerne le vaccinazioni anti-Covid prosegue anche con il maltempo e con la neve (presente in alcune zone come la Lunigiana, nella foto allegata) il piano elaborato ed attuato dall’Azienda USL Toscana nord ovest che prevede in questa prima fase di raggiungere operatori del sistema sanitario e ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa). A ieri (5 gennaio) le persone vaccinate erano 4.655  tra operatori sanitari (3.447) e ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali (1.208).

Questo anche il dettaglio per ospedale di riferimento (in questi dati sono comprese sia le vaccinazioni ospedaliere che quelle territoriali):

ospedale Apuane: 597 vaccinazioni;

ospedale di Lucca:  844 vaccinazioni;

ospedale di Pontedera:  354 vaccinazioni;

ospedale di Livorno: 828 vaccinazioni;

ospedale di Cecina: 314 vaccinazioni;

ospedale di Piombino:  200 vaccinazioni;

ospedale Versilia: 587 vaccinazioni;

ospedale di Fivizzano:  198 vaccinazioni;

ospedale di Pontremoli: 120 vaccinazioni;

ospedale di Barga:  89 vaccinazioni;

Ospedale di Castelnuovo Garfagnana: 42 vaccinazioni;

Ospedale di Volterra: 60 vaccinazioni;

Ospedale di Portoferraio: 59 vaccinazioni.

Altri operatori sanitari:  363 vaccinazioni.

A ieri (5 gennaio) le dosi erano state somministrate agli ospiti presenti in 69 residenze sanitarie assistenziali (Rsa) così suddivise:  Lunigiana 13, Apuane 7, Valle del Serchio 5, Piana di Lucca 9, Pisana 6, Elba 1, Versilia 5, Livornese 6, Alta Val di Cecina – Val d’Era 6 e Bassa Val di Cecina – Val di Cornia 11. Le altre 43 strutture vengono raggiunte da oggi (6 gennaio, giornata in cui sono previste vaccinazioni in 6 Rsa) in poi, come previsto dalla tabella di marcia concordata con la Regione Toscana, grazie ai 24 team vaccinali composti da medici, infermieri, oss, assistenti sanitari, sociali e amministrativi operativi su tutto il territorio.

 

Share