Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Lucca hanno tratto in arresto un cittadino marocchino 42enne, responsabile del reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Lo straniero in evidente stato di ebbrezza si era accasciato sull’asfalto mentre percorreva corso Garibaldi in questo centro storico, circostanze che hanno indotto alcuni passanti a chiedere l’intervento del 118.

Una volta intervenuti il personale sanitario, congiuntamente ai militari dell’Arma prontamente allertati, il marocchino, verosimilmente ancora sotto i fumi dell’alcool, ha iniziato a dimenarsi, nonché nel tentativo di eludere il controllo anche a denudarsi al fine di non essere avvicinato, inveendo contro tutti gli operatori presenti.

Rivestito e fatto salire in auto non senza difficoltà, grazie alla professionalità evidenziata nella circostanza dai militari, lo straniero, che tra l’altro era stato da poco scarcerato dalla casa circondariale di Prato dove aveva terminato l’espiazione di una condanna per un reato dello stesso tipo, è stato dapprima condotto in caserma in Cortile degli Svizzeri e successivamente associato al carcere di Lucca.

Share