Nella giornata di ieri in Lucca i Carabinieri della Sezione Radiomobile in collaborazione con gli agenti della Squadra Volante della Questura 
hanno tratto in arresto per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio un cittadino tunisino di anni 22, irregolare sul territorio nazionale.
 L’uomo era stato individuato con fare sospetto dai militari dall’Arma in compagnia di un suo connazionale, in località Cerasomma di Lucca,
 nei pressi dell’argine del fiume Serchio. Insospettiti dalle circostanze i Carabinieri hanno deciso di procedere al loro controllo,
 coadiuvati da una pattuglia della Polizia di Stato in transito nella zona. Accortisi del servizio, gli stranieri si davano a repentina fuga, 
venendo uno dei 2 bloccato poco dopo, mentre il secondo riusciva a dileguarsi. Sottoposto a perquisizione,
 il 22enne tunisino veniva sorpreso in possesso di 45 grammi di eroina e 25 di cocaina, tutto ripartito in più involucri,
 pronti per la loro cessione in quantitativi importanti.
 Nei confronti del tunisino si celebrerà questa mattina unitamente all’udienza di convalida dell’arresto anche il processo con rito direttissimo.

Share