La classifica dei 10 formaggi più costosi al mondo comprende alcune delle varietà più preziose e particolari in circolazione. Ci sono anche tre prodotti italiani.

I 10 formaggi più costosi al mondo

I palati più fini saranno curiosi di assaggiare i 10 formaggi più costosi al mondo, stagionati o da spalmare sul pane, ma con prezzi da far invidia alle gioiellerie più raffinate.

Il formaggio è un prodotto caseario dalle mille virtù ed esistono varietà per soddisfare tutti i gusti, ma cosa lo rende talvolta così costoso? La produzione di formaggio è un compito laborioso che richiede molta pazienza e mano d’opera specializzata.

L’origine e la rarità degli ingredienti, la difficoltà di produzione, la sapienza dei mastri casari, uniti al tempo e ai processi di stagionatura, che possono richiedere anche anni, rappresentano i fattori che influenzano il prezzo di un formaggio.

Per questo, nella classifica che abbiamo stilato per voi, troviamo formaggi che costano poco meno del caviale, di un buon vino o anche più di uno champagne francese. Le varietà che vi proponiamo, che comprendono anche tre eccellenze italiane, figurano tra i 10 formaggi più costosi al mondo, una vera delizia per il palato, ma anche una bella sfida per il portafogli.

1) Pule Serbo


Il re dei formaggi più costosi del mondo arriva dalla Serbia ed è prodotto con latte d’asina, ha una pasta bianca e friabile ed è difficilissimo da trovare. Il motivo del suo costo elevato? Ogni asina produce circa 20 litri di latte in un intero anno, ma per fare un chilo di questo delizioso formaggio ne servono almeno 25.

I costi lievitano anche per la necessaria mungitura manuale da fare 3 volte al giorno e per il processo di trasformazione, che richiede passaggi molto complessi. Inoltre, le asine dove si produce sono solo un centinaio e vivono felici nella riserva Riserva Naturale di Zasavica. Il prezzo parte da 1.140 euro al chilo!

2) Moose Cheese


Il Moose Cheese è l’unico formaggio al mondo prodotto con latte d’alce. L’idea è nata in Svezia da Christer e Ulla Johansson, che hanno adottato tre esemplari di alce abbandonati.

Viene prodotto in tre varietà e per assaggiarlo si deve andare fino in Svezia, proprio nella fattoria Elk House di Bjurholm, considerata l’unico produttore mondiale di formaggio d’alce. I tre animali che ci vivono riescono a produrre latte per circa 300 chilogrammi di formaggio all’anno; per la sua rarità viene venduto a circa 1.000 euro al chilo.

3) White Stilton Gold


Il White Stilton Gold è il formaggio per chi vuole stupire a tavola. La sua particolarità sono le gocce d’oro commestibile di cui è impreziosito e il suo sentore di liquore di punta d’oro. È un formaggio cremoso, adatto anche come dessert. Si tratta di uno dei pochi prodotti del Regno Unito ad avere il marchio Dop. Per accaparrarvene un chilo dovrete sborsare circa 900 euro.

Il terzo dei formaggi più costosi al mondo è prodotto Clawson, nota anche per altri due formaggi da record: il White e Blue Stilton, definiti “king” dei formaggi britannici. Solo sei caseifici al mondo possono produrli.

4) Wyke Farms Cheddar


Anche questo lussuoso formaggio arriva dal Regno Unito. Prodotto da Wyke Farm fin dal 1860 il “Cheddar d’oro” deve il suo gusto deciso all’aggiunta di tartufo bianco e scaglie d’oro commestibili.

Ci vuole un anno perché il formaggio raggiunga il suo vero potenziale, ma quando ci arriva diventa un pasto da veri intenditori. Infatti, è stato premiato più volte per il suo gusto e la sua qualità. Il prezzo si aggira intorno ai 500 euro al chilo.

5) Bitto Storico


Ed ecco finalmente il primo prodotto nostrano nella lista dei formaggi più costosi al mondo. Il Bitto Storico, noto anche come Storico ribelle, viene prodotto in alpeggio sulle Prealpi Orobie, da latte di vacca crudo e latte di capre di razza orobica, una specie autoctona a rischio di estinzione.

Si fa tra giugno e settembre e la sua qualità dipende dal tipo di erba consumata dagli animali, che deve essere selezionatissima. Richiede una grande maestria casearia e può essere conservato e stagionato per oltre dieci anni. Per questo, costa circa 300 euro al chilo.

6) Caciocavallo Podolico


Il Caciocavallo Podolico è un formaggio prodotto da latte di mucche di origine ucraina introdotte durante le invasioni barbariche e allevate in Italia nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia.

È considerato un formaggio nobile, che stagiona anche cinque o sei anni e si caratterizza per profumi complessi, di pascolo e di macchia, nonché una persistenza al palato inimitabile. Per gustare il suo sapore “bastano” circa 100 euro al chilo.

7) Old Ford


L’Old Ford è un formaggio inglese da latte di capra, che si caratterizza per un aroma agrumato e floreale molto particolare. Viene ancora oggi stagionato e pressato a mano. Durante l’estate, quando le temperature sono più calde, matura in circa tre mesi, mentre in autunno può richiedere fino a otto mesi per rivelare le sue peculiarità. Anche questo costa intorno ai 100 euro al chilogrammo.

8) Epoisses francese


L’Epoisses è un formaggio francese che si consuma morbido e viene prodotto con latte vaccino crudo e cotto in una scatolina di legno, all’interno della quale viene venduto al prezzo di circa 95 euro a pezzo. La crosta assume delle sfumature ramate grazie ad un lavaggio effettuato con acquavite, la sua pasta molle e burrosa, di conseguenza, assume un gusto deciso dal profumo alcolico.

9) Jersey Blue


Prodotto rigorosamente a mano fin dal 1986, dal 1990 per fare questo particolare formaggio a pasta molle viene impiegato unicamente latte di mucche della razza Jersey. Il Jersey Blue è un formaggio grasso, di breve stagionatura. La sua particolarità sono delle caratteristiche venature blu, che somigliano un po’ a quelle del gorgonzola. Costa 90 euro al chilo.

10) Cacio Bufala


Chiude la nostra classifica dei formaggi più costosi del mondo il Caciobufala, un prodotto nostrano dalle incredibili qualità organolettiche. Viene prodotto con latte di bufale provenienti dagli allevamenti della Piana del Sele, caglio di vitello e sale, dal noto caseificio Casa Madaio. Ha una pasta filata aromatica e una forma lunga e tondeggiante, caratteristica. Si trova sul mercato a circa 85 euro al chilo.

Share