“Hip Hip Hurrà!” è il motto di questa Festa giunta alla 11° edizione, che si è svolta a Gallicano il 9 e 10 ottobre 2015, lo scopo della manifestazione è stato quello di far conoscere e praticare ai ragazzi delle scuole che anche una persona con disabilità può fare dello sport, sport inteso come mezzo per l’integrazione sociale, un modo per stare insieme “senza barriere” cercando appunto di superare quelle barriere non solo fisiche ma culturali che spesso si creano tra persone normo dotate e diversamente abili.
La manifestazione, organizzata dal Comune di Gallicano, è stata dedicata alla pratica di varie discipline sportive, come il basket in carrozzina ed il torball, infatti i ragazzi della nostra scuola secondaria di primo grado hanno potuto gareggiare con atleti diversamente abili così da comprendere meglio il difficile rapporto fra sport e disabilità.
Nel pomeriggio di venerdì, all’interno della palestra della ex scuola media, dopo i saluti dell’Assessore alla Cultura Dott.Serena Da Prato , l’intervento di Stefano Gori atleta non vedente e del rappresentante Lions club di Castelnuovo Garfagnana Daniele Venturini, si è tenuta l’esibizione di basket in carrozzina dove gli studenti della scuola secondaria di primo grado si sono potuti confrontare, con gli atleti del G.S. H. Sempione 82 di Domodosso, salendo sulle loro carrozzine e gareggiando ad armi pari.
Sabato mattina , la manifestazione ha avuto inizio nell’auditorium dell’ istituto comprensivo di Gallicano con gli interventi di Lara Barbi Consigliera delegata allo sport del Comune di Gallicano, della Preside I.C. Prof.Emanuela Giannini , di Stella Radicchi e G.Luca Orsi in rappresentanza del BASKIN di Castelnuovo e Sandro Bensi V.Presidente Nazionale F.I.S.P.I.C., e tutti hanno ribadito l’importanza della iniziativa dove sport ed impegno sociale si mescolano per abbattere la barriera culturale dell’esclusione e dei pregiudizi nei confronti dei disabili una occasione di festa per stare insieme e conoscerci meglio. Al termine tutti in palestra dove i ragazzi delle scuole, hanno potuto gareggiare partecipando attivamente al torneo scolastico di Torbal (sport per atleti non vedenti e ipovedenti) memorial Vincenzo Andreozzi, dove hanno giocato con bende agli occhi, in modo da non vedere, ( quindi calandosi realmente nella parte), in uno sport praticato da persone con disabilità visiva quasi nulla, per far conoscere e per meglio capire che anche una persona con disabilità visiva può fare dello sport.
Si ringrazia e si esprime gratitudine alle associazioni: LIONS CLUB di Castelnuovo Garfagnana e LIONS CLUB HOST di Lucca, l’Ass. Italiana Ciechi di Pisa, A.S.L. n. 2 – U. O. , Assistenza Sociale Valle del Serchio – Centri Diurni disabili Valle del Serchio, Istituto Comprensivo di Gallicano, Baskin di Castelnuovo di Garfagnana, la ditta Baldassarri di Lammari (Lucca), l’autocarrozzeria Lombardi Silvano di Castelnuovo Garf.na , l’Autonoleggio Garfagnana di Biagioni Elena, l’AIA di Piero che grazie al loro contributo è stato possibile portare a compimento questa importante iniziativa.
E’ da sottolineare inoltre l’impegno e disponibilità di Sandro Bensi V.Presidente FISPIC e dell’atleta non vedente Sig. Stefano Gori ai quali va un sentito ringraziamento in quanto da anni collaborano e partecipano attivamente alle varie iniziative del Comune di Gallicano.
L’atleta Stefano Gori in collaborazione con l’ufficio sport del Comune di Gallicano, ha iniziato un percorso nelle Scuole, istruendo lezioni per avvicinare i più giovani allo sport e metterli in guardia dai pericoli e dagli incidenti che possono capitare a chi fa una attività sportiva, ma anche per parlare delle difficoltà che i diversamente abili incontrano per la presenza di barriere architettoniche nei nostri paesi, rivestendo, per il Comune di Gallicano, un ruolo importante e di riferimento per la promozione dello sport a tutti i livelli.

Share