Il capogruppo PD in Consiglio Comunale sugli assi viari

 

GUIDO ANGELINI, CAPOGRUPPO PD: “FAREMO UN’OPPOSIZIONE DURISSIMA

 

AL PROGETTO ‘MURAGLIA CINESE’ CHE LA REGIONE TOSCANA PORTA AVANTI”

 

Per Angelini se qualcuno ha pensato di escludere Menesini

 

dalla scelta politica non ha sbagliato una, ma due volte

 

 

 

 

L’esclusione da parte della Regione Toscana, nelle figure dell’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e del consigliere regionale Stefano Baccelli, del Sindaco di Capannori, nonché presidente della Provincia di Lucca Luca Menesini, dalla riunione sugli assi viari è stata una scelta gravemente scorretta e che non ha alcuna giustificazione”.

 

Con queste parole interviene il capogruppo del Pd in Consiglio Comunale Guido Angelini, sulla questione della mancata convocazione del sindaco Menesini al tavolo sugli assi viari a Firenze.

 

“Se con questa scelta qualcuno in Regione ha pensato di prendere la strada sbrigativa delle scorciatoie – dice Angelini – nella convinzione di far ingoiare a Capannori un progetto che non è stato mai condiviso perché costituirebbe un danno ambientale irreversibile sul suo territorio, si sta sbagliando di grosso. Se poi c’è stato chi ha pensato di escludere il sindaco Menesini per non coinvolgerlo nella scelta politica ha sbagliato non una, ma due volte. Se Anas non vuol tenere di conto di tutte le modifiche emerse dell’inchiesta pubblica vuol dire che di quello che hanno detto i cittadini e le istituzioni si fa carta straccia. Per quanto mi riguarda come capogruppo del Pd non condivido né il metodo né le scelte che si vogliono imporre al nostro Comune. E per questo faremo, con i cittadini, un’opposizione durissima perché il progetto “Muraglia Cinese” sia fortemente modificato”.

 

 

Share