Gruppo Consiliare Pescia Cambia “Come al solito c’è chi spaccia i desideri per realtà : non c’è nessun parere ministeriale sulla situazione del comune, arrivato all’ente”
 
“Ancora una volta dobbiamo mettere in evidenza le solite iniezioni di veleno che personaggi autoreferenziali, che hanno promosso addirittura raccolte di firme per chiedere dimissioni di Giurlani fallite miseramente, riservano alla nostra amministrazione comunale.
Quello che disturba questo personaggio e i pochissimi altri che provano a gettare benzina sul fuoco, addirittura evocando la storia di una proroga della sospensione del sindaco, assolutamente non prevista dalla traballante legge Severino, che fra l’altro dovrebbe essere (giustamente) abrogata dal Parlamento perché anticostituzionale, è il fatto che il consenso per l’amministrazione comunale è crescente nella popolazione che vede impegno, lavoro, investimenti e competenza.
Venendo ai dettagli, costui ci chiede perché abbiamo commentato dopo tre settimane le dimissioni di Guja Guidi. La risposta è elementare e forse anche all’asilo troviamo chi potrebbe rispondere : per definizione legislativa le dimissioni diventano effettive dopo 20 giorni e difatti il commissario è arrivato al 21 giorno. Difficile da capire? Non diremmo, ma, si sa, di fronte a questi giganti del pensiero politico-amministrativo non c’è da stupirsi.
Altra favola che vogliamo e dobbiamo smentire è che sulla questione di Pescia sia arrivato in comune un parere del Ministero dell’Interno. Nulla di tutto questo, trattandosi di caso anomalo legato appunto alla legge Severino.  Su questo tema,  quante sentenze sono state ribaltate? Moltissime. Il commissariamento è una decisione del prefetto di Pistoia, competente in materia.
Quindi massima serenità per tutti questi signori avvelenati dalla sconfitta elettorale e dai positivi atti amministrativi della giunta municipale e della maggioranza  : porteremo in fondo il mandato con tanti risultati che poi è l’unica cosa che conta”.

Share