Greta Thunberg? Anche in Italia

 

di Claudio Vastano

 

Fanno ancora discutere la giovane attivista svedese e la sua campagna di sensibilizzazione a favore dell’ambiente. Sebbene per molta gente il “caso Greta” sia solamente un ingegnoso (e molto ben architettato) espediente di marketing mediatico, in tutto il mondo vanno sempre più aumentando i giovani disposti a seguire l’esempio della Thumberg.

 

“La sensibilità per la dimensione ambientale è particolarmente presente nelle fasce giovanili di tutto il mondo. Di Greta Thunberg non ve ne è una sola, ma moltissime, nelle nostre famiglie, nelle scuole, nelle università. È a questi giovani, alla loro richiesta di intervenire e di contare che dobbiamo guardare. Ecco perché, nel nostro impegno istituzionale e, consentitemi, anche personale, abbiamo posto i giovani in una posizione privilegiata. L’Italia sostiene concretamente la coalizione “Mobilitazione e Giovani” nel quadro del prossimo Summit sul Clima, e sono contento che i giovani di tutto il mondo potranno partecipare all’incontro sul clima a New York” ha dichiarato Sergio Costa del M5S.

“L’Italia, candidata con il Regno Unito a ospitare la Cop 26 sul cambiamento climatico, organizzerà poi in questo contesto un grande evento per i giovani, affinché le istanze dei ragazzi e delle ragazze dei nostri Paesi, le loro preoccupazioni e le loro critiche siano veicolate verso la Cop e ci accompagnino nel prendere le decisioni migliori pensando al futuro.”

Share