Grazie Natural sostiene il Fai –  fondo ambiente italiano nella riqualifica dell’area naturalistica di  Punta Mesco in Liguria con  l’iniziativa “Grazie for comments” saranno i commenti degli utenti a rimboscare una parte dei 45 ettari di terreno con nuovi alberi e concime

A

partire da luglio, fino a dicembre 2015, i fan e non di Grazie Natural, la carta 100% ecologica ottenuta dal riciclo dei cartoni per bevande tipo Tetra Pak®, potranno aiutare il FAI – Fondo Ambiente Italiano a recuperare l’area Punta Mesco, luogo situato alle porte delle Cinque Terre, uno dei più caratteristici ed affascinanti paesaggi della Liguria. Per contribuire a riqualificare Punta Mesco, basterà lasciare un commento sulla pagina Facebook Grazie Natural. Ci penserà Grazie Natural, con la collaborazione del FAI, a trasformare i commenti positivi in alberi  da piantare e i commenti negativi in concime, per fare crescere nuovi  pini domestici e alberi da frutta. I consumatori potranno essere costantemente aggiornati sull’andamento dell’iniziativa e sui risultati raggiunti collegandosi al sito SITO oltre che attraverso i canali social di Grazie Natural Facebook e Youtube.

“Siamo onorati di sostenere il FAI nella valorizzazione e nella tutela di un patrimonio naturalistico del quale tutti potranno finalmente tornare a godere” – afferma Christophe Regnouf, Marketing Manager Consumer di Lucart Group – “Siamo convinti della spiccata coscienza ecologica dei consumatori italiani che, insieme a Grazie Natural e al FAI, sono i veri protagonisti di questa iniziativa”

Lucart Group

Lucart Group, gruppo  industriale italiano di respiro multinazionale, nato in provincia di Lucca nel 1953, è tra i principali produttori a livello europeo di carte monolucide e prodotti tissue (articoli in carta destinati al consumo quotidiano quali carta igienica, carta per cucina, tovaglioli, tovaglie, fazzoletti etc.). Gli oltre 60 anni di attività hanno permesso all’azienda di sviluppare il know-how, l’esperienza e la tecnologia necessari per realizzare prodotti di qualità in grado di rispondere al meglio alle esigenze della clientela. Gli impianti produttivi nei vari stabilimenti del Gruppo consentono di realizzare un’ampia gamma di prodotti avendo il controllo su tutte le fasi del processo produttivo, dalla scelta delle materie prime sino alla definizione delle caratteristiche del prodotto finito. La capacità produttiva di Lucart Group è di 300.000 tonnellate/anno di carta, ripartita su 10 macchine continue (di cui una per carta airlaid) e 54 linee di converting. Le attività produttive dell’azienda sono distribuite su 3 Business Unit (Business to Business, Professional e Consumer), impegnate nello sviluppo e nella vendita di diversi prodotti con brand distintivi tra cui Tenderly, Tutto, Grazie Natural e Smile (area Consumer), Lucart Professional, Tenderly Professional, Fato e Velo (area Professional). Le gamme includono prodotti nati per soddisfare le esigenze di diverse tipologie di utenza, dalla grande impresa al consumatore finale. Il fatturato consolidato è di circa 400 milioni di euro e le persone impiegate sono 1.200, 6 gli stabilimenti produttivi (5 in Italia e 1 in Francia) con una superficie totale di 750.000 m2. Lo stabilimento di Diecimo (LU) è uno dei più grandi stabilimenti europei dedicati alla produzione e trasformazione di carta tissue. Lucart rappresenta da sempre una realtà fortemente orientata all’innovazione, ad esempio è stata la prima azienda italiana ad aver sviluppato la tecnica della disinchiostrazione dei maceri per la produzione di carta tissue e monolucida sottile per imballaggi flessibili. Lucart ha sviluppato il primo impianto in Italia in grado di recuperare le fibre di cellulosa presenti nei contenitori Tetra Pak®, un progetto eco-rivoluzionario che ha permesso di ottenere una carta di ottima qualità nel pieno rispetto dell’ambiente. La qualità dei prodotti ed il rispetto dell’ambiente sono da sempre alla base delle scelte strategiche del Gruppo, ne sono esempio le varie certificazioni conseguite come Ecolabel (prima azienda italiana certificata), PEFCTM, FSC®, UNI EN ISO 9001 e 14001 ecc. Lo stabilimento di Diecimo rappresenta una delle prime strutture industriali integrate, cartiera e converting nello stesso sito, a livello europeo per la produzione di carta tissue ad aver ottenuto la registrazione ambientale EMAS.

Share