Decine di migliaia di euro di danni: è questa la prima stima delle conseguenze della grandinata che ha colpito l’Oltreserchio – e in particolare Mutigliano, Sant’Alessio e Monte San Quirico – nella notte tra il 23 e il 24 giugno. «Gli agricoltori della zona interessata da questa ondata di maltempo veloce e devastante – spiega la Cia Toscana Nord – hanno perso completamente i raccolti di quest’anno, con un danno complessivo molto ingente, quantificabile attorno a decine di migliaia di euro».

A subire i danni maggiori sono state le colture orticole e, in particolar modo, quelle di cocomeri, meloni, fagioli e zucchine che erano prossime ai raccolti. Inoltre, sono state danneggiate in maniera irreparabile anche numerose coltivazioni di mais, di girasoli e di soia: «Non mi resta che andare al mare», ha commentato un agricoltore di Mutigliano dopo aver verificato che il lavoro di un anno era andato perduto dopo una nottata di grandine.

La Cia Toscana Nord rivolge un appello alle istituzioni affinché si mobilitino e aiutino queste aziende, già duramente colpite dalla crisi economica che ha interessato il comparto agricolo, e ne scongiurino la chiusura.

Danni anche nella Val freddina, dove si è abbattuta una tromba d’aria.

 

 

 

 

 

 

grandine 4 grandine 3 grandine 1 grandine2

Share