Grande successo per il Cenone – Veglione di Capodanno al Teatro del Giglio di Lucca

 


L’Orchestra Filarmonica di Lucca rilancia: impegni in Gran Bretagna ed in Cina nel 2019

Una grande serata di musica, per iniziare il 2019 nel miglior modo possibile: il Cenone – Veglione di Capodanno al Teatro del Giglio, organizzato dal Puccini e la sua Lucca Festival, coglie nuovamente nel segno. Un successo artistico e di pubblico, per un appuntamento che è ormai diventato una piacevole consuetudine. La cena di Gala ed i concerti hanno visto una presenza di pubblico notevolmente cresciuta rispetto ad un anno fa, sintomo di un evento che sta prendendo sempre più piede.

“Un ringraziamento – afferma il presidente e direttore artistico del Festival, Andrea Colombini – va senz’altro all’affettuoso pubblico di Lucca. E’ stata una serata di grande livello e di grande stile, trascinante e coinvolgente dall’inizio alla fine. Un grazie va anche alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, specialmente nella persona del suo direttore Marcello Bertocchini, ed al nostro sponsor internazionale Cadenza Piano Foundation”.

La serata si è aperta con l’apprezzatissima cena buffet a cura di Lazzaroni Catering, per abbracciare poi la grande musica in molte declinazioni differenti. Nel frattempo sono scorse su maxischermo le immagini dell’ennesimo trionfo al Musikverein di Vienna, che hanno destato ammirazione ed applausi.

Sul palco sono saliti gli applauditissimi interpreti del Festival per il Gran Gala lirico del Puccini e la sua Lucca, con i solisti accompagnati dal pianoforte del Maestro Diego Fiorini, per un concerto dedicato alla memoria dell’artista Riccardo Benvenuti. Grandissima prova per i solisti Silvana Froli, Giovanni Cervelli, Fabiola Formiga e Deborah Vincenti. Grande divertimento poi con l’irresistibile Osmann Gold Swing Orchestra, fino all’apice dello show, quando la scena se l’è conquistata tutta l’Orchestra Filarmonica di Lucca, diretta da Andrea Colombini per il “Trionfo di valzer”, interrotto soltanto per il grande brindisi collettivo di mezzanotte.

Il concerto, con musiche di Puccini, Strauss, Lehar e molti altri ancora, ha riproposto le arie che l’Orchestra ha portato, con enorme successo, nella sala da concerto più importante al mondo, cioè in un Musikverein di Vienna tutto esaurito, il 21 dicembre scorso. Ad esibirsi sono stati i solisti Francesca Maionchi, Nicola Simone Mugnaini, Giovanni Cervelli e molti altri, accompagnati anche dalla chitarra solista (con scherzi vari) del grande Meme Lucarelli.

La serata è stata filmata per intero per entrare a far parte della Classica Collection by Andrea Colombini, la serie di programmi musicali che Starcontent Tv Ltd distribuisce in tutto il mondo e che portano il nome e la musica di Puccini e del Puccini e la sua Lucca festival nel mondo.

Uno spettacolo che si è protratto quasi fino alle due di notte: “Lucca è stata l’unica città – prosegue Colombini – ad avere un capodanno come questo. Ciò è motivo di orgoglio: ci metteremo da subito a lavorare per il prossimo anno, cercando sponsor per cercare di organizzare un veglione aperto anche ad un pubblico più giovane”.

 

In sette giorni giorni l’Orchestra Filarmonica di Lucca ha percorso quasi 4mila km, per sei concerti – tutti esauriti – in giro per i maggiori teatri internazionali ed italiani: da Vienna a Grosseto, passando per Torino, la Spezia e Lucca. “La nostra Orchestra – conclude Colombini – si ribadisce la più impegnata della Toscana. Nel 2019 gli appuntamenti saranno ancora maggiori: due tournée in Gran Bretagna, il ritorno al Musikverein di Vienna ed una tournée in Cina, perché siamo stati contattati dal Governo cinese e dal nostro sponsor Cadenza per andare ad esibirci per 20 giorni fra l’ottobre ed il novembre del 2019. La testimonianza che il lavoro e la qualità pagano sempre”.

Share