Gli amanti di Poe non potranno esimersi dal nominare Auguste Dupin che indaga con grande perizia sui delitti della Rue Morgue. Non è un detective e nemmeno uno studioso del paranormale ma la stupenda penna di Edgar Allan Poe è stata una grande fonte di ispirazione.
Il primo detective di questo genere è probabilmente il dottor Hesselius dello scrittore irlandese Joseph Sheridan LeFanu. Hesselius, lontano dalla figura dell’eroe invincibile ed indistruttibile cui spesso ci troviamo di fronte nei racconti e soprattutto nei film, è una sorte di anti-eroe. I suoi rimedi contro le forze occulte, che variano dai classici esorcismi a soluzioni più stravaganti come quella di dare ai disgraziati che sono perseguitati dagli spiriti delle vere e proprie pillole medicinali, hanno la simpatica caratteristica di non funzionare mai.

L’investigatore Flaxman Low appare sul Pearson’s Magazine, creato da E. e H. Heron. Non crede negli eventi soprannaturali ed ogni manifestazione a cui assiste viene ricondotta a cause naturali.

Ben diverso è il Carnacki, il Cacciatore di Spettri di Hodgson che combatte il soprannaturale sia con gli strumenti propri del detective come la lente d’ingrandimento, con strumenti magici (pentacoli e altri oggetti simili), ed ancora con aggeggi elettronici inventati per rilevare la presenza di spiriti e creature del male. In tutto i racconti che narrano le avventure di Carnacki sono nove.

Sicuramente non è detective dell’occulto ma del razionale il più famoso di tutti gli investigatori, Sherlock Holmes, personaggio creato dalla penna instancabile di sir Arthur Conan Doyle che al contrario dello stesso Holmes si interessava molto di scienze occulte ed in particolare di spiritismo. Sherlock Holmes è un detective che nulla ha da spartire con il mondo del paranormale e che anzi rifiuta a priori. Ben poche volte nelle sue avventure egli incontra eventi soprannaturali che alla fine si rivelano essere del tutto naturali. Uno su tutti Il mastino di Baskerville, in cui grazie alle stupefacenti capacità deduttive riesce a smascherare chi alimentava la credenza in un mastino gigante fantasma, o ancora nel racconto Il vampiro del Sussex.

Solomon Kane di R.E. Howard, sempre e rigorosamente vestito di nero, combatte le forze del male invaso da un fanatismo religioso ed armato di fioretto. Il Ciclo di Solomon Kane è composto da undici racconti.

John Thunstone è un investigatore dell’occulto dotato di poteri psichici. Creato da Manly W. Wellmann, è comparso su Weird Tales tra il 1943 al 1951.

John Silence di Algernon Blackwood è il classico investigatore dell’occulto, tanto da essere anche sensitivo. Ricchissimo, pur essendo medico non esercita la professione e cura i più poveri. Le indagini riguardano maledizioni, sette, case infestate, reincarnazioni ecc. e si trovano nel volume John Silence, Phisician Extraordinary.

La raccolta La casa della strega presenta un simpatico detective del soprannaturale, Jules de Grandin, nato dalla penna di Seabury Quinn. Pur trovandosi nel mezzo a vampiri, fantasmi, licantropi e sette sataniche, Jules de Grandin non perde mai il senso dell’umorismo e il distacco dalle cose muovendosi negli Stati Uniti affiancato dal dottor Trowbridge.

Meritano una citazione altri tre investigatori: Steve harrison, il Giudice Pursuivant e John Thunstone.

In tempi moderni possiamo citare Harry D’Amour, Dirk Gently, Anton Zarnak, Titus Crow, Miss Penelope Pettiweather, Anita Blake, Diana Tregarde, David Ash e Sir Adam Sinclair.

Direttamente dal mondo dei fumetti arrivano Dylan Dog di Tiziano Sclavi e Martin Mystere di Alfredo Castelli. Dylan Dog è indagatore dell’incubo mentre Martin Mystere detective dell’impossibile.

Per finire un breve accenno al professor Van Helsing di Bram Stoker, specializzato in vampirismo, che insegue e affronta il Conte Dracula.

Share