Giuseppe Zamberoni ci ha lasciati, con lui se ne va un pezzo di storia di Forte dei Marmi

 

Anche se per motivi anagrafici alcuni potrebbero non ricordare, Beppe, così veniva chiamato dai fortemarmini Giuseppe Zamberoni, un personaggio storico di questo Comune, ci ha lasciati.

 

Da giovane faceva il vigile e formava la famosa Pattuglia di Ferro, insieme al collega Ancillotti, ed erano diventati lo spauracchio dei giovani monelli degli anni ´60-´70. Poi lavorò all´Anagrafe date le sue capacità professionali, si presentava sempre in maniera affabile, era un maestro nel coniugare autorevolezza e gentilezza.

 

Prima di passare all´Anagrafe, gestì con successo anche i Mercati, quello di Piazza Marconi e quello alimentare di Piazza Garibaldi. Appena fu in pensione si dedicò ad una delle sue più grandi passioni, l´allevamento di api da miele. In questi ultimi anni ricopriva, con molta dedizione, la carica di Presidente della Fondazione Vittorio Veneto.

 

 

Molti i messaggi di cordoglio anche su Facebook, dove lo ricorda con molto affetto Vasco Franceschi. Il funerale è previsto per sabato 5 gennaio, presso la Chiesa Parrocchiale di S. Ermete, alle 14.30.

Share