Giurlani scrive alla regione Toscana “Anche la montagna pesciatina nella perimetrazione dell’area del programma europeo di sviluppo Leader”
 
La regione Toscana sta per inviare ufficialmente la perimetrazione della misura Leader, che porterà iniziative e contributi europei di sviluppo integrato e sostenibile dei centri rurali , e il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha scritto una lettera perché in questo atto ci sia compresa la montagna pesciatina.
“Insieme alla montagna pistoiese, quella pesciatina ha tutte le caratteristiche per essere compresa nella preparazione del programma Leader che servirà a cercare di finanziare a livello europeo occasioni di sviluppo sostenibile delle nostre zone, delle varie attività e gli scenari futuri- dice il primo cittadino-. Noi abbiamo già investito molto sulla montagna, ma con questo programma europeo gestito dalla regione possiamo fare molto di più”.
“Leader” nasce come un programma di iniziativa comunitaria volto a promuovere lo sviluppo integrato e sostenibile delle aree rurali dei paesi dell’Unione europea attraverso il sostegno finanziario di interventi proposti a livello locale, nei settori dell’agricoltura, dell’ambiente, del turismo rurale, dell’artigianato, dei servizi, della formazione e dell’aggiornamento professionale.
L’acronimo “Leader” dal francese sta infatti per liason entre actions de développment de l’economie rurale (collegamento fra azioni di sviluppo dell’economia rurale) e sostiene progetti di sviluppo rurale ideati a livello locale al fine di rivitalizzare il territorio e di creare occupazione. In altre parole, è finalizzato a promuovere lo sviluppo integrato, endogeno e sostenibile delle aree rurali. I principi di fondo su cui si è sempre basato l’intervento “Leader” sono quelli di un approccio “dal basso” (bottom-up) dove la definizione delle esigenze di sviluppo del territorio proviene direttamente dagli operatori locali e non è calata “dall’alto”.
Giurlani ha coinvolto il governatore Rossi, gli assessori Fratoni e Remaschi, il presidente della provincia Marmo e l’unione dei comuni dell’Appennino di cui lo stesso Marmo è presidente. “E’ bene che tutti insieme si possa fare squadra per creare i presupposti di uno sviluppo della montagna, sia pesciatina che pistoiese. Si tratta di territori che sono di per sé disagiati, ma che ora, con questa quarantena, hanno sopportato problematiche ancora più gravi- conclude Giurlani-. Sono ottimista per questa opportunità perché Leader mi pare davvero un programma fatto su misura per la nostra realtà”.

Share