Giulio Cavalli presenta “Mio padre in una scatola da scarpe” martedì 15 dicembre ore 18 a Palazzo Bernardini, Sala Puccini.

Importante appuntamento della Società dei Lettori, prestigiosa associazione lucchese che da più di venti anni seleziona la migliore letteratura contemporanea invitando a Lucca gli autori che segnano la cultura a livello nazionale.

“Mio padre in un scatola da scarpe” di Giulio Cavalli, autorevole scrittore e autore di testi teatrali che dal 2007 vive sotto scorta a seguito della graffiante posizione assunta contro le aggressioni sociali da parte della criminalità mafiosa, è un testo visionario, divertente e  amaro come scrive l’autore: << Se mi avessero chiesto un romanzo civile, ecco, io avrei scritto questo libro qui>>.
Con l’introduzione del Prefetto di Lucca, Giovanna Cagliostro, l’intervento del Provveditore Donatella Buonriposi e l’ospitalità di Confindustria Lucca con Franca Severini, presidente del Coordinamento imprenditoria femminile di Confindustria Lucca e provincia, giornalista ed editore, che dialogherà con l’autore, l’incontro rappresenta un momento importante di apertura su temi che necessitano un dibattito continuo.
L’autore, il giorno successivo incontrerà le scuole, a suggello della sua presenza in città per costruire e rafforzare il dialogo con le nuove generazioni.
 

Share