GIULIANI richiama fette biscottate per ossido di etilene. L’allerta che non finisce più

Un’emergenza senza fine, quella dell’ossido di etilene, il fumigante cancerogeno e genotossico al centro di ritiri dal mercato in tutto il mondo da diversi mesi.

Dopo aver sconvolto il mercato dei prodotti da forno, dei dolciumi e di molti altri alimenti contenenti sesamo trovato contaminato e proveniente soprattutto dall’India, le autorità europee pensavano forse di aver risolto il problema. E invece la vicenda, tra ritardi e rincorse alla presenza del pesticida, si è allargata ad altre materie prime e ad altri ingredienti come l’E410, la farina di semi di carrube. Come nel caso del richiamo di oggi della Società Farmaceutica GIULIANI riguardante il richiamo delle FETTE BISCOTTATE SG 250 grammi gusto senza glutine, codice paraf 904648995 lotto n. TMC, scadenza 01/12/2021, richiamate per presenza “di ossido di etilene in un ingrediente, la farina di semi di carrube”. GIULIANI con sede legale in Via P. Palagi, 2 – 20129 Milano, precauzionalmente ha già ritirato il prodotto dalla vendita. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai consumatori che l’avessero acquistato a non utilizzare il prodotto e restituirlo al punto vendita per il rimborso.

Share