GIUGNO A SERAVEZZA: IN ATTESA DELL’ESTATE, UN MESE RICCO DI EVENTI

Il valore della memoria, la bellezza delle arti plastiche, le suggestioni d’Oriente, le feste patronali, l’allegria dei giardini in fiore, le eccellenze del design e dell’alto artigianato lapideo… Sono numerose le attrattive del territorio seravezzino nel prossimo mese di giugno. Un mese ricco di eventi, appuntamenti culturali, incontri, conferenze, spettacoli, mostre che anticipa e introduce il clou dell’estate – luglio e agosto – periodo in cui il calendario si arricchirà di ulteriori iniziative, frutto anche di un lavoro condiviso e di collaborazioni che da mesi si intrecciano tra Comune di Seravezza, Fondazione Terre Medicee, Pro Loco del territorio, associazioni, comitati ed enti di ogni tipo. unnamed (18)

Le date più imminenti del calendario culturale del mese di giugno sono state annunciate questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Mediceo dal sindaco Riccardo Tarabella, affiancato nell’occasione dal vicesindaco Valentina Salvatori e dall’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi. «Giugno», ha detto quest’ultimo «è il mese che più si addice a un turismo di tipo culturale, di visita consapevole e meditata dei territori, ed è proprio a questo tipo di pubblico che Seravezza intende rivolgersi in modo privilegiato con i propri eventi».

A Seravezza il primo appuntamento è venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 giugno con il GIARDINO FIORITO, rassegna di florovivaismo giunta alla quarta edizione che per tre giorni trasforma il prato di Palazzo Mediceo in un tripudio di profumi e di colori: fiori, piante, arredi, piccole produzioni artigianali, curiosità e tutto quanto fa giardino. Nel week-end successivo – sabato 10 e domenica 11 giugno – nell’area medicea di Seravezza va in scena il MEMOFEST, la Memoria tra arte e musica, teatro e scienza, attualità e storia con un parterre di ospiti davvero d’eccezione: il giudice Pier Camillo Davigo, Ilaria Cucchi, il giornalista Alberto Negri, il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, il medico Pierdante Piccioni e gli spettacoli di Giulio Cavalli e delle Sorelle Marinetti(tutti i dettagli sul MemoFest nel comunicato stampa allegato).
Il sindaco Riccardo Tarabella ha sottolineato nell’occasione come la memoria sia il fil rouge degli eventi di questa stagione. «Un fil rouge che caratterizzerà anche le prossime, così come già caratterizza la nostra attività amministrativa in senso più generale», ha detto. «Bisogna avere cura della memoria perché è grazie al ricordo dei fatti e alla loro comprensione che si possono consegnare ai giovani gli strumenti per costruire un futuro migliore».

Nel centro di Querceta si parte invece giovedì 1 giugno con MILLE E UNA NOTTE, grande festa orientale organizzata nel cuore della Versilia dall’associazione Quercetarte. Dalle ore 18 a tarda notte un succedersi di attrazioni e performance liberamente ispirate alle atmosfere e alle tradizioni d’Oriente: danze esotiche, balli in stile Bollywood, dimostrazioni di arti marziali, cucina etnica, menù a tema nei locali del centro, oltre a body painting, mercatini etnici e non, giochi e animazioni per i più piccini. Il tutto caratterizzato da una fiabesca atmosfera ricca di decorazioni, musiche, colori e sapori di paesi lontani.

Da venerdì 9 a domenica 25 giugno le Scuderie Granducali di Seravezza ospitano la mostra GENIUS LOCI… IN PROCESSING – Ricerca, Innovazione, Design, Architettura, Applicazioni, nell’ambito della sesta edizione de “Le Mani – Eccellenze in Versilia” a cura di CNA Lucca. Al pubblico vengono proposte le splendide realizzazioni in marmo di circa quindici aziende del distretto apuo-versiliese, frutto dell’incontro fra tecnologie d’avanguardia e alto artigianato. La mostra propone anche lo stand della rete d’impresa Luxury Makers promossa da CNA e recentemente presentato con successo al Fuori Salone del Design di via Tortona a Milano. Nell’ambito dello stesso evento le Scuderie Granducali ospitano sabato 24 giugno la CONFERENZA FORMATIVAsul tema “Le applicazioni dell’artigianato nel riordino urbano, nel recupero degli spazi e degli immobili pubblici e negli interventi di edilizia privata”.

Due gli appuntamenti di rilievo in ambito artistico. Venerdì 23 giugno si inaugura la personale dello scultore EMANUELE GIANNELLI dal titolo DANZA DEGLI UTOPISTI, a cura di Enea Chersicola, che fino al 31 agosto propone un affascinante percorso scultoreo fra l’area medicea e il centro storico di Seravezza con installazioni a terra e sulle facciate dei palazzi. Particolare rilievo viene dato al gruppo scultoreo “I Sospesi”, collocato presso il Puntone, nel luogo in cui i torrenti Vezza e Serra si uniscono per dar vita al fiume Versilia (approfondimenti sulla mostra nel comunicato stampa allegato). Il giorno successivo, sabato 24 giugno, al via la prima edizione di “Arte contemporanea negli oratori” che fino all’8 ottobre mette le installazioni materiche e marmoree di GIONI DAVID PARRA e ALFREDO RAPETTI MOGOL – due degli artisti italiani più promettenti e profondi del panorama contemporaneo – a confronto con l’architettura e la storia di tre edifici religiosi del centro storico di Seravezza (chiesa della Madonna del Carmine, chiesa di Sant’Antonio e chiesa della Santissima Annunziata). La mostra, dal titolo RIVELAZIONI, a cura di Gianluca Ranzi, “è la storia di un dialogo ininterrotto tra l’arte, il territorio, la bellezza e il senso del sacro, un percorso in tre tappe che stimola la riflessione sul valore estetico del territorio e sul senso del sacro che ancora abita i luoghi e allo stesso tempo contraddistingue opere e installazioni lì presentate”.
«Le esposizioni di Giannelli, Parra e Mogol», ha spiegato il vicesindaco Valentina Salvatori «ci danno l’opportunità di attivare sul centro storico di Seravezza, ma più in generale su tutto il territorio, percorsi culturali, artistici e turistici che portino il visitatore a scoprire il nostro comune nella sua interezza, in un’ottica di circolarità e di integrazione culturale del territorio stesso».

Nel cartellone degli eventi di giugno entrano a buon diritto anche le celebrazioni in onore di SAN LUIGI, patrono di Ripa, mercoledì 21 giugno, che a fianco delle manifestazioni a carattere religioso propongono la tradizionale fiera-mercato e iniziative di intrattenimento popolare ancora in fase di messa a punto.

GIUGNO 2017 – Calendario sintetico dei principali eventi

GIOVEDÌ 1
Centro di Querceta
MILLE E UNA NOTTE

VENERDÌ 2 – SABATO 3 – DOMENICA 4
Prato di Palazzo Mediceo
GIARDINO FIORITO

SABATO 10 – DOMENICA 11
Palazzo Mediceo e Scuderie Granducali
MEMOFEST

DA VENERDì 9 A DOMENICA 25
Scuderie Granducali
GENIUS LOCI… IN PROCESSING

SABATO 24
Scuderie Granducali
CONFERENZA FORMATIVA “Le applicazioni dell’artigianato nel riordino urbano, nel recupero degli spazi e degli immobili pubblici e negli interventi di edilizia privata”.

DA VENERDì 23
Area Medicea e centro storico di Seravezza
DANZA DEGLI UTOPISTI, mostra dello scultore Emanuele Giannelli

DA SABATO 24
chiesa della Madonna del Carmine, chiesa di Sant’Antonio e chiesa della Santissima Annunziata
RIVELAZIONI, opere di Gioni David Parra e Alfredo Rapetti Mogol

MERCOLEDì 21
Centro di Ripa
FIERA PATRONALE DI SAN LUIGI

Share