GESAM, CONGELATA LA SCISSIONE

Anac, riassetto delle società partecipate del Comune di Lucca

In data 1° luglio è pervenuta al sindaco di Lucca l’attesa nota dell’Autorità Nazionale

Anticorruzione a commento della prospettata operazione di scissione asimettrica della

partecipata Gesam SpA.

Il parere ricostruisce inizialmente la vicenda dal punto di vista giuridico e i vari passaggi a

cui hanno partecipato diversi soggetti, trai quali il gruppo di lavoro del Comune che ha

inviato un approfondimento all’Autorità.

Vista la complessità della materia trattata e la mancanza di giurisprudenza in merito

all’operazione di scissione asimmetrica da effettuarsi con soggetti pubblici, il parere

dell’Anac evidenzia l’opportunità di attendere il riassetto definitivo della materia per poter

operare in conformità a quanto sarà contenuto nei decreti attuativi della Riforma della

Pubblica Amministrazione, meglio nota come Riforma Madia, che renderà pienamente

attuabile l’operazione di scissione come già pensata e strutturata dal Comune di Lucca.

Il sindaco ha firmato una lettera di risposta all’Anac nella quale, oltre a ringraziare per

l’apporto ricevuto, espone alcune riflessioni circa l’aderenza delle argomentazioni

contenute nella nota rispetto alla struttura dell’operazione progetta dal Comune di Lucca.

In ogni caso l’amministrazione comunale intende seguire le indicazioni dell’Autorità e

attendere l’entrata in vigore della riforma Madia che dovrebbe superare ogni incertezza del

quadro normativo e accogliere la legittimità dell’operazione di scissione così come

progettata.

Share