Gennaio: le galine ovaiole sono in piena produzione.

Nella storia dell’umanità le galline (e i galli) sono stati allevati per svariati scopi: gare di combattimento tra galli, motivazioni religiose, sportive od ornamentali (piumaggio) nonché lo scopo di consumo di carne, di ricette con le uova, e non ultimo anche come animale da compagnia.

Le galline sono ad oggi uno degli animali domestici più comuni al mondo, ma nonostante questo, le origini geografiche e la collocazione temporale della loro domesticazione sono ancora discusse. Sulla base dei dati archeologici, si riteneva che la gallina fosse stata addomesticata inizialmente, circa 9000 anni fa, nella Cina settentrionale e in un secondo momento, 5000 anni dopo, in Pakistan. Di sicuro è che prima di giungere in occidente, è soprattutto in Asia che l’allevamento dei polli conobbe una vasta espansione: dopo la Cina sembra sia stata la Valle dell’Indo il luogo di elezione dove i “volatili da cortile” trovarono un ambiente propizio e si diffusero ampiamente.

Share