Si chiama Camilla, 60 Kg  da pochi mesi è arrivata insieme ai fratelli a Gallicano. Madre scrofa, padre cinghiale e carattere docile tanto da venire adottata dalla comunità gallicanese. Sfortunatamente i suoi fratellini non ce l’hanno fatta e uno dopo l’altro sono “spariti”. Camilla si fa accarezzare, gioca volentieri con le persone e non disdice coccole e abbracci.

Per la legge però è una sorta di apolide animale: mezzo cinghiale, mezzo maiale, ovvero mezzo selvatico. E quella metà provoca non pochi problemi a Camilla che rischia di finire in qualche pietanza.

“Ieri era spaventata e ferita ad un orecchio – riferisce un abitante del luogo – abbiamo paura per la sua incolumità”.

Il Sindaco di Gallicano, informato del caso, avrebbe dato la disponibilità a salvare Camilla.

Secondo le prime informazioni ci sarebbe una struttura pronta ad ospitare Camilla ma problemi burocratici sembrano ritardare l’iter.

 

Share