Dopo 59 lunghi anni è tornata a casa. Questa è una di quelle storie segnate dal destino e che bene o male devono accadere per forza. Mi spiego meglio. Quindici giorni fa stavo guardando su E BAY (da appassionato di foto antiche) delle vecchie cartoline di Gallicano e fra le tante ne notai una, anzi l’unica, che oltre che far vedere l’illustrazione (in questo caso il bel Ponte di Gallicano), faceva leggere anche il retro, per capirsi bene dove si scrive. Notai subito il testo,la data e le firme “29/07/57. Ricordi e saluti da Alberta, Aurora e Carolina”. Mi prese un immediato tuffo al cuore e mi sentì trasalire mille emozioni. Alberta (Albertina) e Carolina erano i nomi rispettivamente della mia mamma e della mia zia, che oggi purtroppo non ci sono più. Non ci potevo credere, così chiamai immediatamente mia sorella che mi confermò di riconoscere la scrittura della mamma e insieme confrontammo le firme che incredibilmente combaciavano, inoltre Aurora era un amica dell’epoca ancora oggi viva.I giri della vita avevano portato questa cartolina prima in provincia di Parma (dal destinatario), poi a Suzzara (Mantova) e da ultimo era finita a Foggia da un collezionista di cartoline. Oggi il cerchio si è chiuso definitivamente e questa magica cartolina della mamma dopo quasi sessant’anni è tornata a casa. Sarà conservata come una delle cose più preziose

 fonte PAOLO MARZI
foto di Paolo Marzi.

12829170_1019010421490863_6543980237397246768_o

Share