G7: per il candidato sindaco Barsanti è un danno per Lucca

Lucca, 6 aprile – “Cosa porterà il G7 a Lucca? Niente di buono”. A
sostenerlo il candidato sindaco Fabio Barsanti (appoggiato da
CasaPound e Alleanza per Lucca), che commenta così il vertice dei
ministri degli esteri che si terrà a Lucca il 10 e 11 aprile prossimi.
“Si tratta di un evento totalmente estraneo alla città – scrive in una
nota – voluto dal PD per fare propaganda e stringere le mani a quella
classe politica che non trova da tempo risposte ai problemi nazionali.
Questo vertice è una specie di astronave che atterra a Lucca
danneggiandola, imponendo chiusure del centro storico, condizionando
senza contropartita economica i commercianti e i residenti e attirando
infine il solito circo dei contestatori, che hanno già iniziato a
imbrattare la città.”

“Sarà una sfilata di alieni della politica, di persone che hanno fatto
del far finta di risolvere i problemi dei cittadini una professione.
Intanto a Lucca i problemi sono molto più reali: sempre più famiglie
in difficoltà economica, centro storico degradato, frazioni
abbandonate, crisi del commercio, gestione fallimentare
dell’immigrazione. Su quest’ultimo punto tanta responsabilità la
troviamo anche nei ministri degli esteri che si ritroveranno in città:
loro sono fra i primi ingranaggi della macchina dell’accoglienza che
arricchisce le cooperative e impoverisce i cittadini.”

“Aspettiamo quindi che passi la parata del G7. Io sarò come sempre sul
territorio: nelle prossime due settimane organizzerò banchetti serali
a San Vito, Pontetetto, Arancio, San Marco e Ponte a Moriano. Sarò lì
a capire e cercare di risolvere i problemi dei lucchesi: problemi che
questo vertice internazionale lascerà totalmente invariati. Anzi, li
peggiorerà.”

Share