Fusioni dei comuni, Parrini e Mazzeo (Pd): “Importanti vittorie del sì. Proseguire su percorso intrapreso”

 

“Un risultato positivo che ci rafforza nella consapevolezza che le fusioni dei comuni siano un elemento cardine di un’operazione vasta e necessaria di riorganizzazione amministrativa. Siamo infatti convinti da tempo del loro ruolo cruciale per la modernizzazione e la semplificazione degli assetti istituzionali; da un lato rispondono all’esigenza di razionalizzazione dall’altro consentono di mettere in campo investimenti e efficientare i servizi. La Toscana si è dimostrata apripista riuscendo a realizzare fin da subito processi aggregativi, affrontando anche percorsi complessi, e tuttora è una delle regioni più virtuose su questo tema. Nel caso dei referendum appena conclusi il quadro che ci arriva va sostanzialmente nella direzione che auspicavamo, con una netta vittoria del sì nel caso di Rio e Laterina Pergine Valdarno, risultati interlocutori negli altri casi, in cui comunque il sì ha primeggiato nella maggioranza dei comuni coinvolti, a riprova che da parte dei cittadini  il giudizio sulle aggregazioni è prevalentemente positivo e tenendo conto inoltre che in una situazione si contrapponevano due proposte differenti. Proseguiremo quindi la strada già intrapresa, sempre sostenendo i processi di fusione nell’ottica di un’amministrazione più semplice e funzionale a servizio dei cittadini”.

 

 

Così Dario Parrini e Antonio Mazzeo, segretario regionale Pd e vicesegretario vicario, in merito ai referendum per le fusioni dei comuni svoltisi ieri e oggi in Toscana.

Share