Frode olio toscano, Confagricoltura: “Bene aumentare controlli per tutelare agricoltori onesti”

slide2

Firenze, 4 marzo 2016 – “Siamo convinti che i controlli siano un’arma fondamentale per tutelare e difendere il lavoro dei tanti agricoltori onesti che calpestano ogni giorno le campagne toscane” Così Francesco Miari Fulcis, presidente di Confagricoltura Toscana, all’indomani del sequestro di 200 quintali di olio proveniente dalla Puglia e dalla Grecia venduto come extravergine di oliva Igp Toscano. 

“Questa è la conferma – spiega Miari Fulcis – che se i controlli vengono effettuati con costanza nella forma migliore a difesa dei produttori e degli agricoltori onesti, non possono che aiutare a sostenere il nostro lavoro. L’attività criminale emersa oggi danneggia ulteriormente le nostre aziende già costrette a difendersi da politiche europee che mettono a serio rischio la qualità dei nostri prodotti. Se da una parte serve aumentare i controlli, dall’altra è però necessaria una riflessione seria a livello europeo per garantire la qualità ripensando a come diminuire il carico burocratico, ormai insostenibile.”

Share