FRITTELLE DI BIANCHETTI

i bianchetti non sono altro che il novellame del pesce azzurro, che ci facciate le frittelle o la frittata vi renderete conto di non aver mai mangiato niente di così delicato e squisito.

400 gr. di bianchetti; 100 gr. circa di farina; 2 cucchiai di olio; 2 uova; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; abbondante olio per friggere;sale,una spolverata di pepe bianco.

Lavate il prezzemolo, privatelo dei gambi e tritatelo finemente insieme con lo spicchio d’aglio.In una terrina mettete la farina, 150 grammi circa d’acqua,(meglio se gasata) I’olio, i tuorli d’uovo (mettete da parte gli albumi), un pizzico di sale,pepe e il trito di aglio e prezzemolo.

Lasciate riposare la pastella per un’ora, poi unitevi i bianchetti dopo averli lavati e sgocciolati (in passato si lavavano con acqua di mare per non dilavare il delicato sapore)e i due albumi montati a neve.

In una padella contenente olio bollente mettete il composto a cucchiaiate e quando le frittelle saranno dorate e croccanti, sgocciolatele, passatele sopra un foglio di carta assorbente e servitele calde con contorno di verdure fritte indicate le zucchine o altre verdure dal sapore delicato.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share