Francigene in cammino contro la violenza sulle donne

 

In cammino sulla Francigena per diffondere a chiunque un messaggio tanto semplice, quanto forte, immediato e importante: la forza è nel cuore, non nelle mani. Sono le donne del gruppo “Francigene in cammino”, partite da Brescia con l’obiettivo di sostenere l’associazione Telefono Azzurrorosa e portare avanti un impegno quotidiano di contrasto e di denuncia alla violenza contro le donne. Ad accoglierle, in piazza San Michele, c’era l’assessora alle politiche di genere, Ilaria Vietina. Con lei anche Samanta Cesaretti, del gruppo Donne in cammino.

“Sono tre anni che queste fantastiche donne intraprendono tappe della via Francigena per approfondire e sostenere campagne di sensibilizzazione e di denuncia. Sono partite in 16, oggi sono in 30 e il gruppo è destinato a crescere. Un grandissimo onore per noi accoglierle e salutarle a Lucca, ancora più importante oggi, nel giorno del congresso sulla famiglia di Verona, che descrive e propone un modello di società unicamente o prioritariamente maschile, a danno e a svantaggio della donna, della sua autoderminazione, dei suoi diritti”.

Share