Il Sindaco chiama e i volontari rispondono: “Per la distribuzione delle mascherine forniteci dalla Regione abbiamo coinvolto diverse associazioni del territorio.

La risposta è stata immediata,  la comunità fortemarmina ancora una volta dimostra di esserci!

Come si ricorda, l’amministrazione comunale di Forte dei Marmi è stata tra le prime ad acquistare e distribuire alla popolazione i dispositivi di protezione, proseguendo in questa direzione con più forza anche a seguito dell’ordinanza sindacale entrata in vigore prima di quella regionale a partire da sabato scorso, che obbligava l’uso delle stesse  per l’ingresso nei luoghi pubblici chiusi e nelle attività commerciali. Le prime distribuzioni sono state rese possibili grazie al grande impegno dei volontari della Croce Verde e di quelli della Misericordia.

“Con l’arrivo lunedì scorso,delle 16mila mascherine della Regione – spiega il sindaco Murzi – da consegnare nell’arco di una settimana, momento in cui scatterà l’ordinanza su tutto il territorio regionale, ho deciso che non potevamo sovraccaricare ancora per la distribuzione le due pubbliche assistenze, già lodevolmente impegnate su moltissimi fronti. A loro, nell’urgenza di adempiere al servizio nei tempi giusti, essendo arrivate le mascherine in scatoloni da 50 pezzi, abbiamo affidato il compito dello smazzettamento e l’inserimento nelle buste con i nomi e indirizzi dei capofamiglia, preparate già dai nostri uffici. Contemporaneamente abbiamo lanciato un appello a molte delle associazioni del nostro territorio che hanno immediatamente accolto il nostro invito e già da oggi inizieranno a portare a casa le buste contenenti due mascherine a testa per ciascun membro delle famiglia.

Qualora i volontari non riuscissero a trovare in casa le persone, lasceranno nella buca delle lettere un avviso perché possano ricontattare per una nuova consegna. Il numero di telefono da chiamare è 0584 280275, tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle 13.30, oppure inviando una mail a tecnico@comunefdm, inserendo nell’oggetto Richiesta mascherine e nel testo nome e cognome del capofamiglia, indirizzo e recapito telefonico.

“Sono comunque tranquillo – conclude il sindaco – che avendo cominciato con anticipo, la popolazione dovrebbe essere già stata tutta coperta. Naturalmente, aldilà della dotazione regionale, proseguiremo a rifornirci di dispositivi, (ne abbiamo altri 9000 acquistatiprecedentemente all’ordinanza regionale, dal Comune) e molte aziende ce ne stanno regalando. In questa grande emergenza devo dire che tutti stanno facendo la propria parte e spesso anche di più, la disponibilità della mia comunità è  motivo di orgoglio e di forza.”

Share