Fontanello Altopascio, nessun abuso edilizio; prosciolti sindaco D’Ambrosio e giunta

 

ALTOPASCIO – Non c’è stato abuso edilizio, prosciolti dall’accusa la sindaca di Altopascio Sara D’ambrosio, la giunta del suo primo mandato amministrativo ed i tecnici comunali coinvolti. Così ha deciso il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Lucca, mettendo fine alla vicenda del fontanello realizzato in piazza Vittorio Emanuele, a pochi passi dal Municipio.

Il presunto abuso edilizio era stato ipotizzato in un esposto presentato alla Procura dai gruppi di opposizione nel 2018. Da lì era partita l’inchiesta che aveva portato anche al sequestro della struttura, di fatto mai utilizzata.

La sindaca D’Ambrosio ed il suo entourage si erano da subito detti sicuri di non aver commesso nessun reato e fiduciosi nella magistratura ma nel frattempo la vicenda era diventato un cavallo di battaglia delle opposizioni e motivo di polemica anche nel corso dell’ultima campagna elettorale.

“Giustizia è fatta”, è stato il primo commento della sindaca, che ha sottolineato come “la macchina del fango” messa in piedi per danneggiare lei e la giunta alla fine abbia danneggiato Altopascio, unico comune della Piana a non avere ancora un fontanello per l’acqua pubblica di qualità.

E proprio per per quanto riguarda il fontanello, la D’Ambrosio ha annunciato che appena saranno rese note le motivazioni della sentenza Il Comune si attiverà per procedere, nella correttezza, come sempre è stato fatto.

fonte noitv

Share