Buonasera, nonostante non rappresenti più alcuna carica amministrativa, ho sentito la necessità di sottolineare le questioni in oggetto; fortemente legate agli ultimi due anni della mia attività come Sindaco di Piazza al Serchio e Presidente dell’Unione dei Comuni della Garfagnana.

Colgo con soddisfazione le dichiarazioni dell’onorevole Raffaella Mariani circa il finanziamento da

parte del CIPE di nuove risorse sulle aree interne, ringraziandola per l’impegno continuo sui temi

delle aree montane.

Su questo progetto la Garfagnana in qualità di capofila di un vasto territorio che va dalla Liguria a

Lucca si è spesa molto in termini di progettualità e di lavoro quotidiano.

É giunto quindi il momento di concretizzare questi progetti all’interno dell’Accordo di Programma

Quadro previsto dalla Strategia Nazionale delle Aree Interne, sfruttando inoltre le riserve di risorse

su bandi regionali per le aree pilota come la Garfagnana.

La priorità assoluta è la mobilità e con essa la ferrovia.

Su quest’ultimo aspetto non siamo all’anno zero come qualcuno superficialmente pensa, ne sono

testimoni gli oltre 70 milioni di euro spesi solo negli ultimi due anni, per il miglioramento e la messa

in sicurezza della linea, nonché per i nuovi treni Swing.

Ma c’è di più, come sottolineato, la strategia “Garfagnana” , contiene già un’azione diretta per la

valorizzazione della linea, per i pendolari, le aziende e i turisti.

Lo studio presentato il 5 giugno 2015 nel convegno “Il futuro della Lucca/Aulla” Confronto fra gli

attori ed altre realtà di successo per un nuovo sviluppo sostenibile fra Garfagnana e Lunigiana e

fatto proprio dall’Unione Comuni Garfagnana è strumento tangibile e concreto, che aspetta solo di

essere messo in pratica.

Basta quindi aver la voglia di prenderne coscienza e non pensare che tutto debba sempre e

necessariamente come nel noto gioco del monopoli, ripartire dal via.

Vi invito a visitare il sito www.ferrovia-lucca- aulla.com dove è possibile rivedere l’intera giornata di

lavoro.

Dott. Paolo Fantoni

Share