Fondazione CRL: al via il bando per l’accesso ai contributi per progetti e attività culturali

 

  • Le domande possono essere presentate entro l’11 gennaio 2019

 

 

  • Intanto resta aperto fino al 21 dicembre il Bando “Grandi Eventi”

 

LUCCA, 4 dicembre 2018 – Arte, musica, editoria, iniziative culturali, attività di musei e biblioteche. Sono questi gli ambiti cui si rivolge il Bando Progetti e attività culturali aperto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per il sostegno sia di progetti specifici sia dell’attività ordinaria di soggetti operanti in questi contesti.

 

Il bando, che si riferisce alla concessione di contributi per il 2019, resterà aperto fino all’11 gennaio 2019 e non prenderà in considerazione eventi e iniziative di particolare rilevanza per i quali è ancora possibile fare richiesta su un altro specifico bando, “Eventi e iniziative rilevanti”, che chiuderà il prossimo 21 dicembre.

 

Il bando è rivolto a soggetti pubblici e privati in grado di proporre iniziative culturali e artistiche, quali mostre, concerti, spettacoli, che si distinguano per l’alta qualità del messaggio culturale trasmesso e si configurino come elemento attrattivo e di arricchimento culturale e sociale del territorio.

 

Il bando, annuale, prevede uno stanziamento complessivo di 1.000.000.

 

La procedura online di presentazione delle domande è disponibile sul sito www.fondazionecarilucca.it.

La scadenza per inserire le richieste on-line è l’11/01/2018, mentre le richieste cartacee, precedentemente inserite e confermate on-line, dovranno essere inviate esclusivamente per posta entro il 25/01/2019.

 

Chiuso il Bando edilizia scolastica, in scadenza il 21 dicembre quello a sostegno di Eventi e iniziative rilevanti, il Bando Progetti e attività culturali è il terzo di una serie di bandi per contributi che la Fondazione ha programmato, concretizzando un sostanziale mutamento strategico nelle modalità di erogazione, che per il 2019 vedranno nel “Bando” lo strumento privilegiato, secondo una linea di sempre maggiore trasparenza.

Share