Firmato il verbale di accordo fra le organizzazioni sindacali e il comune di Pescia. Il documento verrà allegato al bilancio di previsione 2020
Apprezzata l’attenzione alle fasce più deboli e il mantenimento inalterato delle tassazioni.
 
Al termine di un percorso condiviso e concertato, è stata apposta la firma al verbale di intesa fra le organizzazioni sindacali e il sindaco di Pescia Oreste Giurlani, che farà parte integrante del bilancio di previsione 2020 che il consiglio comunale di Pescia si appresta a approvare nella seduta già convocata del 30 dicembre 2019.
I rappresentanti dei sindacati hanno espresso nel corso delle riunioni preparatorie il loro apprezzamento per il metodo seguito e per i risultati ottenuti a favore delle categorie più svantaggiate, come è accaduto anche per il documento programmatico di bilancio dello scorso anno, firmando poi tutti il documento.
“Viste le difficilissime condizioni di buona parte della popolazione- è stato inserito nel documento su richiesta dei sindacati- la contrattazione con i comuni assume sempre più i tratti di un vero e proprio patto contro la povertà e l’emarginazione” e in conseguenza di questo assunto, l’amministrazione comunale di Pescia continua nel suo deciso impegno di destinare alle politiche sociali una quantità crescente di risorse economiche e di servizi.
Il nuovo bilancio di previsione- è stato spiegato ai sindacati che hanno approvato la linea- si basa sulla qualificazione e razionalizzazione della spesa, con il principio chiave della equità e progressività della tassazione e della compartecipazione.
Caposaldo principale del documento programmatico di bilancio il fatto che tutte le aliquote tariffarie e tributarie rimangono inalterate per il 2020, si confermano alcune rilevanti agevolazioni per alcune categorie disagiate e il baratto amministrativo, con un ricorso ancora più spinto dell’isee come strumento di valutazione della capacità contributiva individuale e dei servizi. Attenzione al welfare e alla salute, ai bisogni delle famiglie e degli elementi di debolezza di alcuni settori della società, prevenendo fenomeni di esclusione sociale e favorendo ogni iniziativa di integrazione e socializzazione, sono altri elementi apprezzati dalle varie organizzazioni sindacali.
Molto soddisfatto anche il sindaco di Pescia Oreste Giurlani “Abbiamo lavorato con serietà, concertando questo documento che riporta provvedimenti sociali importanti che aiuteranno tante famiglie pesciatine in difficoltà. Ringrazio ancora una volta i rappresentanti sindacali per una collaborazione che è stata positiva e continua in ogni fase di elaborazione del documento”.

Share