Tutti possiamo fare la nostra parte per migliorare la qualità dell’aria, a cominciare proprio dal sistema con il quale riscaldiamo la nostra abitazione nei mesi più rigidi.
Grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana, fino al 30 marzo i cittadini di Porcari potranno accedere al bando per contributi a fondo perduto e passare così a generatori di calore con minore impatto ambientale.
Sono ammessi a finanziamento due tipi di intervento. Il primo consiste nel posizionamento, all’interno di un caminetto aperto preesistente, di un inserto chiuso alimentato a biomassa legnosa (legna o pellet) di nuova fabbricazione; il secondo, riservato solo ai cittadini che vivono in zone non raggiunte dal metanodotto, consiste nella rottamazione di generatori di calore ad uso residenziale alimentati a gasolio e biomassa e nella loro sostituzione con generatori di calore più ‘green’.
Nella tabella sono specificati gli importi dei contributi previsti, che potranno essere raddoppiati in caso di cittadini con Isee uguale o inferiore a 8265 euro, oppure uguale o inferiore a 20mila in caso di nuclei familiari con 4 figli, e per i titolari del reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.
Per maggiori informazioni: www.comunediporcari.org

Share