Un ddl delega firmato da 50 senatori potrebbe portare una nuova agevolazione fiscale per le famiglie. Si tratta della possibilità di un unico bonus, un assegno universale pari a 150 euro al mese per ogni figlio da 0 a 18 anni

Milano
10:26 del 12/08/2016
Scritto da Carmine fonteitalianosveglia.com

Un ddl delega firmato da 50 senatori potrebbe portare una nuova agevolazione fiscale per le famiglie. Si tratta della possibilità di un unico bonus, un assegno universale pari a 150 euro al mese per ogni figlio da 0 a 18 anni. L’importo scenderebbe a 100 euro al mese per i figli con età tra 18 e 25 anni.

L’assegno sostituirebbe le odierne misure a favore e a sostegno al reddito delle famiglie (ad esempio il bonus bebè, le detrazioni per i familiari a carico). L’approvazione della nuova legge, ad ogni modo, è tutt’altro che scontata. L’esecutivo non ha mai fatto dichiarazioni in tal senso, senza contare i costi della riforma in termini economici.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

COME FUNZIONERA’ – La nuova misura per i figli a carico, nel ricongiungere tutte le agevolazioni e i bonus attualmente previsti per le famiglie (salvo l’agevolazione coniuge a carico che resterebbe identica a com’è oggi) propone un’unica misura, un assegno universale pari a 150 euro al mese per ogni figlio da 0 a 18 anni. L’importo scenderebbe a 100 euro al mese per i figli con età tra 18 e 25 anni.

CHI NE AVRA’ DIRITTO – Se venisse approvato, il bonus andrebbe a una diversa platea di beneficiari. Mentre le misure precedenti erano rivolte principalmente alle famiglie a basso reddito, una simile misura sarebbe allargata di fatto anche alle famiglie del ceto medio. La misura intera dell’assegno spetta se il reddito Isee della famiglia beneficiaria è fino a 50mila euro mentre decresce progressivamente se il reddito è da 50 a 70mila.

 

Share