XIesima edizione per la prima volta ospitata a Capannori

24 – 31 agosto al Cinema – Teatro Artè

 

Il Festival Shakespeare, giunto alla undicesima edizione invita a celebrare il poeta e drammaturgo inglese più grande di tutti i tempi.

Sotto la direzione artistica di Antonella Padolecchia, realizzato in collaborazione con Final Crew e con il patrocinio del Comune di Capannori, prende il via al cinema- teatro Arté di Capannori (via Carlo Piaggia) il 24 agosto e prosegue fino alla fine del mese.

IMG_0723Il Festival Shakespeare è stato presentato stamani (lunedì) nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella sede del Comune di Capannori, in piazza Aldo Moro, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, l’assessora alla cultura, Silvia Amadei, la direttrice artistica del festival, Antonella Padolecchia, il regista Sinclair de Courcy Williams e Agnese Lavorgna di Final Crew.

Commedia, sonetto e tragedia conducono nei labirinti del tempo, dello spazio e della bellezza, in viaggio verso un mondo parallelo, caleidoscopio luccicante di ppersonaggi, situazioni e sentimenti dove brilla supremo l’amore: fraterno e passionale, per la natura, per l’arte e per la giustizia. Amore che tutto supera e tutto vince. Cortometraggi, musica ed un concorso letterario chiudono il 31 agosto un’esperienza che vuole aiutare a combattere l’opacità e il grigiore che nascono dalla mancanza di conoscenza e dall’esasperato egocentrismo che pervadono il quotidiano. Percorso di liberazione da ogni forma di pregiudizio e di rivalutazione dell’immaginazione che contribuisce a scolpire ali per poi volare in piena libertà, la rassegna di spettacoli si propone anche come un’occasione per scatenare il talento di giovani attori, ballerini e musicisti, favorendoli nell’acquisizione di una maggiore consapevolezza dei propri mezzi artistici. Sarà anche l’occasione, unica per il territorio lucchese, di poter seguire alcune opere rappresentate in lingua originale.

“La presenza a Capannori , per la prima volta, del Festival dedicato al più importante scrittore in lingua inglese, tra i più grandi drammaturghi di tutti i tempi – afferma l’assessora alla cultura, Silvia Amadei – rappresenta un’occasione culturale di rilievo per il nostro territorio. Si tratta di una manifestazione di qualità in grado di offrire una visione ampia ed originale dell’opera e della figura di Shakespeare che certamente desterà l’interesse di giovani e meno giovani. La rappresentazione di alcune opere in lingua originale e l’esibizione di molti giovani talenti costituiscono poi ulteriori e apprezzabili motivi di interesse. Una manifestazione che va ad arricchire l’offerta culturale che auspico venga apprezzata dai cittadini e credo possa portare a Capannori anche persone che vivono in altri territori”.

“Abbiamo anche l’opportunità di vedere rappresentate quattro opere in lingua inglese – spiega Antonella Padolecchia, direttrice artistica del festival –, che sono comunque ben comprensibili anche ad un pubblico che non conosce perfettamente la lingua. Le novità di quest’anno sono un doppio concorso letterario e video che ha riscosso un ottimo successo di adesioni e l’introduzione di Dante in una manifestazione dedicata a Shakespeare”.

“I biglietti di ingresso hanno un costo davvero accessibile di 10 euro, anche per gli spettacoli doppi – ha aggiunto Agnese Lavorgna di Final Crew – e c’è la possibilità di riduzione per i gruppi. La manifestazione è ospitata al Cinema Arté di Capannori che ha grandi potenzialità e si presta bene a spettacoli dal vivo”.

 

 

 

 

 

 

Share