Festival letterario Trame d’estate: domenica gran finale a Palazzo Mediceo con il critico teatrale Mariapia Frigerio, la scrittrice Ben Pastor e i giornalisti Alberto Sinigaglia e Fabrizio Brancoli

Ancora giornalismo, ma anche teatro, fiction storica e attualità, domenica 4 agosto per la serata conclusiva del festival Trame d’estate a Palazzo Mediceo di Seravezza. Una fortunata edizione che si chiude con ben tre incontri, il primo dei quali alle 18:30 con il critico teatrale e giornalista di Avvenire Mariapia Frigerio, curatrice del volume “Paolo Poli. Il teatro della leggerezza” (Marietti 1820 editore). Frigerio – che di Poli è stata amica, confidente e studiosa attentissima – riunisce per la prima volta i preziosi libretti di sala scritti dall’attore e regista fiorentino, un unicum nel mondo teatrale italiano. “Le note critiche e informative sui suoi spettacoli, in cui vivono rivisitazioni di testi letterari, canzoni d’epoca e balletti, rivelano una scrittura rapida e al tempo stesso incisiva, riflesso del suo universo teatrale, della sua comicità raffinata e della capacità di muoversi tra generi e registri diversi”.

Alle 19:30 Ben Pastor presenta il suo ultimo romanzo edito da Sellerio, “La notte delle stelle cadenti”, undicesimo titolo della saga che ha per protagonista l’aristocratico e malinconico ufficiale della Wehrmacht Martin Bora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una storia ambientata nella Berlino del luglio 1944 sullo sfondo dell’operazione Valkiria, il fallito complotto contro Hitler. Un best seller che conferma la grande capacità della scrittrice italo-americana di immergere il mistero del delitto nel complotto della grande storia, con una ricostruzione sapiente e drammatica frutto di un lungo lavoro di studio e di approfondimento storico, in un’originale contaminazione di generi diversi, dal poliziesco al romanzo psicologico al mistery.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A chiudere l’edizione 2019 di Trame d’estate (ore 21:30) è Alberto Sinigaglia: giornalista, intellettuale, firma, cuore e mente della sezione culturale de “La Stampa” e fondatore del supplemento Tuttolibri. Sinigaglia ha scritto e condotto programmi radiofonici e televisivi per la Rai, insegna Linguaggio giornalistico presso l’Università di Torino ed è presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte. Domenica a Seravezza dialoga con il direttore de “Il Tirreno” Fabrizio Brancoli sul giornalismo italiano contemporaneo, con particolare riferimento a quello culturale. «Un onore per noi ospitare Sinigaglia e Brancoli e chiudere con loro questa sesta edizione di Trame d’estate», dice Chiara Tommasi, che con lo scrittore Guido Conti ha curato la direzione artistica del festival. «Due giornalisti impegnati sul campo e sensibili ai temi che oggi toccano le corde profonde della professione, in un mondo che sembra dominato da flussi ininterrotti e incontrollabili di informazioni. Sarà interessante sentire dalla loro viva voce come questi aspetti si riflettono sul quotidiano impegno redazionale e, in particolare, sull’informazione culturale».

 

 

 

 

 

 

Il festival Trame d’Estate è promosso dal Centro Studi Sirio Giannini con il supporto del Comune di Seravezza e della Fondazione Terre Medicee e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Tutti gli eventi si tengono nel cortile di Palazzo Mediceo a ingresso libero.

Share