Festival di Pasqua e Pentecoste: sale l’attesa per il Mozart Gala del 18 maggio 

 

 

Appuntamento alla chiesa di san Giovanni (21,15): sul palco l’Orchestra Filarmonica di Lucca, debutto come percussionista per Colombini

E’ davvero tutto pronto per quello che, ormai da tempo, rappresenta uno degli appuntamenti più attesi del Festival di Pasqua e Pentecoste e della stagione dell’Orchestra Filarmonica di Lucca. Stiamo parlando, ovviamente, del Mozart Gala, quest’anno in programma per sabato 18 maggio (dalle 21,15) nella Chiesa di San Giovanni. Un evento – questo primo concerto del Festival 2019 – che vedrà Andrea Colombini, presidente e direttore artistico del Puccini e la sua Lucca Festival, impegnato su un duplice fronte: alla direzione ed ai timpani. 

La XX edizione del Festival di Pasqua e Pentecoste, manifestazione nata con il supporto del Puccini e la sua Lucca Festival, in collaborazione con la VII stagione dell’Orchestra Filarmonica di Lucca e con il Teatro del Giglio, gode del patrocinio delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Lucca e Banca del Monte di Lucca. Inoltre, come precisato, si avvale del sostegno dell’Orchestra Filarmonica di Lucca (presieduta da Gianfranco Barrago) e di Startcontent Tv Ltd London. L’iniziativa è supportata attivamente anche dal Comune di Lucca e vede la prestigiosa partecipazione dell’associazione “Lucchesi nel mondo”, altro motivo di gratitudine da parte del Festival. 

 

 

 

 

 

 

Il Mozart Gala è l’evento che ogni anno richiama centinaia di persone intorno a quella sorta di culto che è rappresentato dalla musica del genio di Salisburgo. Sul palco salirà l’Orchestra Filarmonica di Lucca con Massimo Marconi al corno, Claudio Cavalieri al violino ed Andrea Colombini ai timpani ed alla direzione. 

Ad essere eseguiti saranno tre tra i capolavori più amati di Mozart: si inizia con il concerto per corno ed orchestra n.1 in re maggiore KV412 eseguito da Massimo Marconi, nella  versione completata dall’allievo di Mozart, Franz Xavier Sussmayr. Poi ecco la sinfonia in si bemolle maggiore N.33 KV319, uno dei grandi capolavori “salisburghesi” di Mozart, sicuramente una delle sinfonie più belle del suo autore. Come pezzo di chiusura, invece,  è stata scelta la serenata notturna KV239 per quartetto d’archi, orchestra e timpani, con la presenza dei solisti Claudio Cavalieri e Camilla Neri (violini principali), Giovanni Porazzini (viola  principale), Antonio Fanteria (contrabbasso) e lo stesso Andrea Colombini che debutta come percussionista  e che dirigerà e suonerà la  parte dei timpani.

Il concerto sarà l’occasione, come sempre accade, per tendere una mano a chi ha bisogno d’aiuto. Per questo è stato deciso di dedicarlo ad una raccolta fondi per l’Associazione “La Finestra”, che gestisce il Centro Anziani di Sant’anna, a Lucca, e che ormai da più di 10 anni collabora con il Festival di Pasqua e Pentecoste. Grazie a questa sinergia, resa possibile anche con il sostengo delle fondazioni bancarie, sono già state realizzate molte opere utili per la struttura. 

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti (prenotazione posti a sedere al 340 8106042). 

Programma: 

Da Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto per corno ed orchestra n.1in re maggiore KV412

Sinfonia n. 33  in si bemolle maggiore KV319 

Serenata KV239 (“Serenata notturna”) per doppia orchestra. quartetto d’archi e timpani

Share