festa di chiusura per il ciclo di eventi in estemporanea de La Seravezziana. Primo premio assoluto all’artista Alfio Bichi

Chiusura festosa per La Seravezziana 2019. Un’edizione che ha attraversato la stagione estiva con eventi vivaci e di richiamo, apprezzata dal grande pubblico per la formula ‘in estemporanea’ che con semplicità e senza mediazioni ha portato l’arte e la creatività in mezzo alla gente.

 

 

Dopo l’apertura di metà giugno, quattro appuntamenti in piazza e nelle strade, spesso in sinergia con altri eventi dell’estate seravezzina, per permettere agli artisti di esprimersi in piena libertà su temi diversissimi. Il 31 agosto la serata finale alla presenza del sindaco Riccardo Tarabella e dell’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi e dei giurati Eleonora Ceccato, Lodovico Gierut, Barbara Benedetti e Marzia Ribechini.

 

 

 

 

 

 

 

Il primo premio assoluto è stato assegnato all’artista Alfio Bichi, vincitore anche della serata dedicata ai murales. Premiati inoltre i vincitori delle altre singole serate: Alessandra Lari per l’evento “Un salto nel passato” organizzato in collaborazione con le contrade del Palio dei Micci di Querceta; Margherita Benassi per la serata “Arte e Musica” in occasione del Seravezza Blues Festival; Giulia Ulivi per l’evento “Dentro Cibart”.

Share