FDI, Lega e FI Capannori: “La maggioranza ha bocciato ogni proposta presentata dall’opposizione”
Capannori (LU) – Non servono molte parole per riassumere il consiglio straordinario sul rilancio delle attività capannoresi che, come opposizione, abbiamo chiesto e ottenuto con forza. Bastano i fatti. E i fatti dicono che la maggioranza ha bocciato sistematicamente ogni proposta presentata dall’opposizione, che fosse economica o prettamente socio – culturale.

Abbiamo accolto con un sorriso il comunicato dell maggioranza, nel quale si afferma che “per far ripartire il territorio è necessario sostenere la micro, la piccola e la media impresa nonché i negozi di paese, dando aiuti concreti, sgravi e agevolazioni”. Parole giuste e condivisibili, ma che vengono smentite da quanto successo in consiglio comunale.

Come atto di buona volontè e di responsabilità politica, ci siamo astenuti sulla mozione della maggioranza, piena di buone intenzioni e di poca concretezza. Ma l’atteggiamento del centrosinsitra, guidato e indirizzato dalla Giunta e dal Partito Democratico, non si è smentito: un secco no a tutto, accampando giustificazioni banali.

No alla nostra proposta di anno fiscale bianco per tutte le attività fino al 31 dicembre 2020. No alla riduzione dell’addizionale IRPEF. No al blocco dell’aumento della TEFA, voluto e deciso dal Presidente della Provincia nonché sindaco Luca Menesini. No anche alla rimodulazione verso il minimo della tariffa sull’acqua e sulle fognature, ai contributi a fondo perduto per le attività commerciali, alla sburocratizzazione dell’ente. No a qualsiasi progetto di iniziativa futura, come la creazione di nuovi mercati in grado di valorizzare i prodotti del territorio e i i simboli più belli del capannorese (ville, Acquedotto Nottolini etc.).

Sarebbe questa la visione parziale di cui la maggioranza ci accusa? Abbiamo presentato tre ordini del giorno, proprio per riuscire a focalizzare bene le misure da adottare nei vari settori presi in esame. Ordini del giorno redatti dopo una serie di incontri con le varie associazioni di categoria e i commercianti del nostro territorio. E la maggioranza cosa fa? ci accusa di avere una visione parziale, accusando di conseguenza tutte le associazioni di categoria e le persone che ci hanno riferito le proprie problematiche, le proprie necessità e le proprie idee.
Viene da pensare che questo atteggiamento sia condizionato dalla Giunta, che ha relegato ad un ruolo marginale i consiglieri di maggioranza i quali sono impossibilitati dall’agire con la propria testa, esautorati dalle proprie prerogative.

E tutti questi no, a detta dei consiglieri di maggioranza, derivano dal fatto che le nostre mozioni avrebbero dovuto necessariamente contenere un elogio all’amministrazione, un riconoscimento di quanto fatto. Pur di vedere approvate queste misure, abbiamo pure dato la nostra disponibilità a inserire tale elogio, ma niente da fare.

Ci accusano di guardare al nostro ombelico. Ma forse ecco, la maggioranza voleva che tutti guardassero il loro, di ombelico.
Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia Capannori

Share