La Pasqua porta in dono alle famiglie evacuate da Gennaio a Fabbriche di Vallico una lieta sorpresa. Infatti, con una accelerazione dei lavori nonostante l’emergenza Covid-19, finalmente si è riusciti a mettere in sicurezza l’area a monte da cui si erano distaccati i sassi che avevano imposto al Sindaco Giannini di emettere l’Ordinanza per evacuare sei famiglie. Grazie all’intervento della Regione che si spera finanzi l’intervento di oltre 400 mila euro e alla determinazione del sindaco Giannini, che nell’incertezza è andato avanti, sono state infatti realizzate diverse opere a protezione dell’abitato e delle case popolari nello specifico. Da un primo disgaggio alla posa in opera di imponenti reti di protezioni alte oltre sei mesi posizionate con l’uso di un elicottero, il tutto nonostante le difficoltà imposte dal problema del Covid-19.

Siamo oggettivamente contenti di aver raggiunto questo obiettivo – afferma il sindaco Giannini – Abbiamo scavallato la fine lavori di circa 10 giorni rispetto alla programmazione ma siamo contenti del risultato ottenuto. A Gennaio, quando abbiamo dovuto evacuare sei famiglie con problemi e difficoltà, non era scontato il risultato.

Ringrazio Remaschi, Baccelli, Fratoni, la ditta Guidi, l’ing Bonaldi e tutti coloro che nonostante questo periodo particolare si sono impegnati affinché i miei cittadini potessero passare questo periodo di grande difficoltà per tutta la Nazione a casa loro. Se essere rinchiusi in casa è difficile, essere rinchiusi fuori casa è ancor più difficile.

Un intervento imponente di oltre 400 mila euro – continua Giannini – di cui si è fatto carico in prima battuta il Comune e speriamo possa essere finanziato dalla Regione. Intanto la soddisfazione di veder tornare a casa le persone che erano state evacuate, il pensiero di aver messo in sicurezza nuovamente l’area e un pensiero positivo: virus o meno noi andiamo avanti perché insieme possiamo farcela”. 

Share