EX TELECOM:  ORDINATA LA BONIFICA E LA CHIUSURA DELL’IMMOBILE

Bonifica immediata dello stabile della ex Telecom: il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha infatti firmato un’ordinanza nella quale si impone al legale rappresentante della società proprietaria dell’immobile di provvedere alla rimozione dei rifiuti, sanificazione degli ambienti, chiusura degli accessi e della recinzione entro 30 giorni dal ricevimento dell’atto (notificato questa mattina giovedì 29 agosto).

«Il lavoro congiunto di Polizia Municipale e Polizia di Stato ha evidenziato come tutto lo stabile fosse ormai in condizioni fatiscenti – commenta il sindaco Del Ghingaro -: mancavano le più elementari condizioni di igiene con intere stanze piene di macerie e di immondizie».

Durante il sopralluogo delle forze dell’ordine, all’interno dell’immobile sono stati rinvenuti anche 7 giacigli di fortuna, materassi, valige, vestiti, resti di cibo, apparecchi elettronici ed escrementi: tutto è stato adeguatamente messo a verbale dagli agenti.

«Ringrazio il commissario Mariconda e la comandante Pagni per il gran lavoro e per il continuo coordinamento con il quale portano avanti gli interventi – continua il primo cittadino -: l’attenzione sulla città è alta, nuovi provvedimenti arriveranno per altre zona della città che versano in stato di abbandono».
«Il rispetto delle regole e della legalità deve essere una priorità per tutti – conclude il primo cittadino – imprescindibile a maggior ragione quando di mezzo ci sono la libertà e la salute dei cittadini».

Share