Europa, il 2018  è stato l’anno più caldo di sempre

 

 

 

 

 

 

di Claudio Vastano

 

Lo rivela il NOAA (National Climatic Data Centre), secondo il quale la temperatura del bacino mediterraneo ha superato i livelli stagionali del 20° secolo di ben 1,78°. Si tratta di un dato a dir poco allarmante –sostengono gli esperti di Coldiretti- e si stima che, a partire dal 1910, ogni decennio abbia sperimentato un incremento medio della temperatura di 0,12°.

A livello mondiale, invece, il 2018 si colloca come il quarto anno più caldo di sempre (o, almeno, da quando ha avuto inizio la rilevazione sistematica delle temperature mondiali, nel 1880). La “febbre” del pianeta ha oltrepassato di oltre 0,8° la media registrata nel trentennio 1950-1980.

Secondo Gavin Schmidt, direttore del Goddard Institute for Space Studies della NASA: “anche il 2018 è stato un anno estremamente caldo, in cima a una tendenza di lungo periodo di riscaldamento globale. Gli effetti di questo processo vengono già avvertiti: nelle inondazioni, nelle ondate di calore, nelle precipitazioni intense e nei cambiamenti dell’ecosistema”.

Secondo i dati ufficiali, dal 2000 a oggi si sarebbero succeduti ben diciotto fra gli anni più caldi della storia.

Il tanto temuto riscaldamento globale, insomma, non è più un’eventualità futura ma un problema con cui dovremo preparaci a convivere già nei prossimi anni.

 

Share