Estate 2021, assalto agli infopoint turistici del Consorzio
Oltre 12.100 persone agli infopoint, più di 114.000 visualizzazioni totali su Google e Maps per gli sportelli di Viareggio, Lido e Camaiore e superate le 1.000 chiamate effettuate direttamente dalle schede online che tutti gli uffici gestiti dal Consorzio di Promozione Turistica della Versilia hanno attivato sul principale motore di ricerca. L’estate versiliese è da grandi numeri anche per i cinque punti informazione dislocati fra costa ed entroterra, da giugno a fine settembre aperti tutti i giorni, dalla mattina fino alle prime ore della sera.
Chi si è recato o ha contattato gli infopoint di Lido di Camaiore, Camaiore, Pietrasanta, Marina e (da fine giugno) La Zattera a Viareggio, ha chiesto cartine turistiche e materiale informativo sulla Versilia, notizie su eventi, disponibilità alberghiere, stabilimenti balneari, trasporti e ristoranti. Il periodo di affluenza maggiore è stato il mese di agosto per gli sportelli a Lido, Pietrasanta e Marina, mentre a Camaiore e Viareggio il numero di accessi più consistente si è realizzato nei primi 20 giorni di settembre.
Molto apprezzato anche il nuovo servizio di biglietteria Trenitalia-Vivaticket introdotto quest’anno dall’ente presieduto da Carlo Alberto Carrai: “Il servizio è entrato a regime solo a luglio – spiega il presidente – in quattro dei cinque infopoint ma è stato un crescendo, di settimana in settimana, che prosegue tuttora. Al 30 settembre, i biglietti staccati erano circa 300: spettacoli del Festival Puccini, alla Cittadella del Carnevale ma anche concerti, eventi sportivi e mostre d’arte in altre località italiane, oltre ai ticket per viaggiare con le Frecce e altri treni che, al momento, rappresentano una percentuale minoritaria”.
Gli operatori del Consorzio hanno svolto un lavoro importante anche online: oltre al nuovo “assetto” su Google, con schede Business aggiornate e rese fruibili per il contatto diretto a ogni singolo ufficio, la redazione mensile di una newsletter-eventi per i turisti iscritti al servizio e la gestione dei canali social InVersilia, Facebook e Instagram (rispettivamente 25.272 e 9.285 follower, in ascesa forte e costante) raccontando notizie, curiosità e cose da fare, dal litorale all’entroterra.
Grazie alla creazione e commercializzazione delle esperienze, sulla sezione dedicata nel sito inversilia.com, il 2021 è stato anche l’anno-zero per la trasformazione degli infopoint in sportelli digitali interattivi, dove acquistare escursioni, visite guidate e lezioni sportive in Versilia e zone limitrofe: “Le richieste di informazioni sono state migliaia – conferma Carrai – e sono certo che, nel 2022, ne vedremo i frutti. A livello economico, oggi le entrate non hanno coperto nemmeno minimamente i costi necessari a fornire il servizio, ma la prerogativa del Consorzio è sempre stata quella di fornire ai nostri ospiti opportunità nuove e interessanti e, da questo punto di vista, la missione è senz’altro compiuta”.
Infine, un bilancio degli ultimi anni di turismo in emergenza: “In queste due stagioni, segnate da restrizioni e tante difficoltà – conclude il presidente del Consorzio – ho visto crescere anche nelle piccole imprese versiliesi la consapevolezza delle opportunità che tutta la Versilia può offrire. Insieme agli operatori e con il coordinamento dell’Ambito Turistico, che persegue l’obbiettivo di un’immagine unica del territorio mantenendo le peculiarità delle singole zone, stiamo facendo passi importanti e, a mio parere, decisivi per il futuro dell’intero settore”.

Share