Esercitazione del 118 sabato 24 novembre a Fornaci di Barga in località “Chitarrino”

 

– verrà simulata una maxiemergenza in collaborazione con il Comune di Barga
Fornaci di Barga, 22 novembre 2018 –  E’ in programma sabato 24 novembre, indicativamente dalle 9,15 fino alle 14.30 nell’area industriale “Chitarrino” a Fornaci di Barga, una grande esercitazione organizzata dalla struttura di Emergenza Sanitaria Territoriale di Lucca, dalla Centrale Operativa 118 Alta Toscana, dalle associazioni di volontariato del territorio lucchese, con il supporto del gruppo operativo di coordinamento regionale per le maxiemergenze ed in stretta collaborazione con il Comune di Barga, che l’Azienda USL Toscana nord ovest ringrazia per la disponibilità e per l’assistenza logistica.

Verrà simulato il crollo di alcuni edifici, con il riconoscimento ed il trattamento di 60 feriti adulti e di altri 15 casi pediatrici di varia gravità, tutti “rappresentati” da figuranti appositamente addestrati o da manichini.

L’esercitazione servirà per testare le procedure previste per la gestione delle maxiemergenze e di eventi catastrofici e prevede quindi l’attività integrata di diverse componenti del sistema di emergenza territoriale e la partecipazione di molti uomini e mezzi di soccorso del sistema 118, del coordinamento regionale maxiemergenza e dei sistemi 118 delle Asl territoriali della Regione Toscana.

Una parte del personale e delle ambulanze si concentrerà alle ore 8 nella sede PET di Fornaci di Barga e da lì partirà verso l’area operativa.

Il punto di “ammassamento” principale  dei mezzi sarà poi, sempre intorno alle ore 8, il parcheggio antistante lo stadio di Borgo a Mozzano, da cui la colonna di soccorso si sposterà verso la zona industriale di Fornaci di Barga.

L’Azienda USL Toscana nord ovest ed il Comune di Barga evidenziano che i cittadini non saranno direttamente coinvolti nelle operazioni e che quindi non dovranno preoccuparsi per alcune attività sicuramente inusuali a cui assisteranno e per il grande movimento di personale sanitario ed ambulanze che ci sarà per alcune ore nella zona.

E’ bene ribadire che simulazioni come questa rappresentano una base fondamentale per la previsione e la pianificazione degli interventi per le maxiemergenze.

Da precisare infine che l’iniziativa non comporterà disagi o interruzioni di servizio per i cittadini, che devono comunque essere a conoscenza dello svolgimento dell’esercitazione.

 

(sdg)

Share