Energia rinnovabile e sviluppo sostenibile: bene la Toscana, ma c’è bisogno di una svolta

 

Negli ultimi anni si sta puntando sempre di più sulle energie rinnovabili: il nostro pianeta ci sta infatti lanciando segnali allarmanti, cosa che evidenzia la necessità di invertire la rotta, per evitare disastri ecologici e per non mettere a rischio il futuro dell’umanità. Anche in Italia la situazione è critica: secondo le stime prodotte dall’OMS (Organizzazione Mondiale per la Sanità), il nostro Paese è  ai primi posti nella classifica europea dei decessi causati dalle sostanze tossiche presenti nell’aria, come ad esempio il biossido di azoto. Va comunque sottolineato che le cose stanno iniziando a cambiare, data la crescente attenzione nei confronti dell’energia green e dello sviluppo sostenibile.

 

Energia rinnovabile: a che punto siamo

 

Il prossimo quinquennio, stando alle ultime stime, vedrà un autentico boom per le energie green: per il 2023 è prevista una crescita dei consumi di energia rinnovabile pari al +27%; nel 2017, inoltre, a livello globale il consumo dell’energia green è cresciuto del 5%. Per quanto concerne Italia, nel prossimo quinquennio crescerà il consumo di energia solare (+13%), eolica e della bio-energia. Tutti dati positivi che ci consentono di guardare al futuro con più ottimismo. Al momento, comunque, nel nostro Paese c’è chi sta facendo meglio di altri.

 

Lo sviluppo sostenibile in Toscana

 

Secondo il rapporto ASviS 2018, la Toscana al momento sta facendo meglio dell’Italia in generale, secondo quelli che sono gli obiettivi ONU: le medie toscane appaiono migliori rispetto a quelle registrate a livello nazionale, e il motivo è legato ad un iter di sviluppo ben definito, che ha risposto positivamente a ben 9 obiettivi su 17. Fra questi si trova anche il punto 7, vale a dire quello riguardante lo sviluppo dell’energia pulita e accessibile. In tal senso è bene sottolineare il ruolo giocato dai cittadini toscani, i quali hanno appunto scelto di incrementare i consumi relativi all’energia proveniente da fonti sostenibili.

 

I modi per tutelare l’ambiente

 

Secondo altre stime stime, l’89% degli italiani è favorevole all’uso di fonti green come il fotovoltaico, e questo testimonia la volontà di tutti di cambiare e di aiutare l’ambiente. E i modi per andare incontro all’ambiente sono molteplici: dalle auto green fino ai pannelli solari, passando anche per i vari operatori di mercato come Accendi Luce e Gas, i quali propongono offerte per l’energia verde. Non solo: anche la scelta di spostarsi con i mezzi pubblici può aiutare l’ambiente e fare la differenza, dato l’abbattimento in merito alle emissioni di CO2; stesso discorso per la raccolta differenziata, che rappresenta una scelta importante per il futuro. Tanti modi, un solo obiettivo: salvare il pianeta come noi lo conosciamo, invertendo immediatamente la rotta.

Share